L’Europa che cancella il Natale? Risponde Papa Francesco: ‘Un laicismo annacquato, acqua distillata!’

L'Europa che cancella il Natale? Risponde Papa Francesco
L'Europa che cancella il Natale? Risponde Papa Francesco

Infine, lei si è riferito al documento dell’Unione europea sul Natale… è un anacronismo questo.

Risponde Papa Francesco nel volo di rientro dalla Grecia che lo riposta in Vaticano.

Nella storia tanti, tante dittature, hanno cercato di farla. Pensa a Napoleone: da lì… Pensa alla dittatura nazista, quella comunista… è una moda di una laicità annacquata, acqua distillata… Ma questa è una cosa che non funzionò durante la storia.

Ma questo mi fa pensare a una cosa, parlando dell’Unione europea, che credo sia necessaria: l’Unione europea deve prendere in mano gli ideali dei Padri fondatori, che erano ideali di unità, di grandezza, e stare attenta a non fare strada a delle colonizzazioni ideologiche.

Questo potrebbe arrivare a dividere i Paesi e a (far) fallire l’Unione europea. L’Unione europea deve rispettare ogni Paese come è strutturato dentro. La varietà dei Paesi, e non volere uniformare. Io credo che non lo farà, non era sua intenzione, ma stare attenta, perché delle volte vengono, e buttano lì progetti come questo e non sanno cosa fare, non so mi viene in mente…
.

.

No, ogni Paese ha la propria peculiarità, ma ogni Paese è aperto agli altri. Unione europea: sovranità sua, sovranità dei fratelli in una unità che rispetta la singolarità di ogni Paese.

E stare attenti a non essere veicoli di colonizzazioni ideologiche. Per questo, quello del Natale è un anacronismo.

Puoi vedere l’intervista completa a bordo dell’aereo a questo link:

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome