Home News Familia et Mens Lesbica partorisce un figlio della “moglie” e del fratello cerebroleso

Lesbica partorisce un figlio della “moglie” e del fratello cerebroleso

ciuccio-bambiniUna donna americana, della Virginia, è madre gestazionale di suo nipote, poiché il bambino che ha tenuto in grembo e partorito è figlio biologico di suo fratello. L’ovulo era della sua compagna lesbica che quindi è madre biologica.

A leggere l’articolo scritto sul Corriere.it viene la carie ai denti, o forse addirittura il diabete.

E’ una dolcezza senza fine, infatti, la descrizione del “dono” del fratello della signora Melissa. Egli, a seguito di un grave incidente, è rimasto gravemente cerebroleso: travolto da un’auto in corsa guidata da un ubriaco, quaranta giorni di coma, l’impossibilità di riacquistare in pieno le funzioni del cervello.

Quando sa che la sorella è lesbica e cerca un donatore di sperma per poter avere un figlio con sua  ”moglie”, il giovane si offre volontario (un bel risparmio, tra l’altro, per Melissa: i “donatori” normalmente sono profumatamente prezzolati).

Così, dice l’articolo, lui fa un regalo a Melissa e Melissa fa un bel regalo a lui: “Quando il piccolo sarà più grande e guarderà le vecchie foto, gli capiterà di confondere l’immagine dello zio con la sua”. Una bella soddisfazione per il bambino. Senz’altro.

Alcune domande:

– Oggetto del regalo? Un figlio. Un bambino oggetto, appunto.

– In che senso “regalo” a lui? Gli riconoscono la paternità? Quindi avrà voce in capitolo sull’educazione del bambino? Lo chiamerà “papà”? O zio? O “papazio“? Potrà vivere con lui, o dovrà accontentarsi delle due mamme?

– Al bambino spiegheranno prima o poi tutto l’ambaradan? Come reagirà?

– Ma si comporta davvero da “mamma” una donna che si sottopone a stimolazione ovarica e si fa prelevare un ovulo, da cui poi nasce un bambino concepito in provetta e impiantato nell’utero di un’altra donna?

Redazione Papaboys (Fonte www.notizieprovita.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,924FansLike
17,749FollowersFollow
9,724FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vangelo 4 Giugno 2020

Vangelo 4 Giugno 2020. Non c’è altro comandamento più grande di...

Vangelo del giorno - Giovedì, 3 Giugno 2020 Lettura e commento al Vangelo di Giovedì 4 Maggio 2020 - Mc 12,28-34: Non c’è altro comandamento...