Le tentazioni tipiche del demonio, che il nemico usa per distruggere i matrimoni

Il demonio sa bene che se lavora per distruggere il matrimonio può rovinare il tessuto sociale

Molti di noi vanno in vacanza, ma c’è qualcuno che non ci va e non ci andrà mai. Riuscite a indovinare chi sia? Il diavolo! Proprio lui! Lavora 25 ore al giorno, otto giorni a settimana, 366 giorni all’anno.

Di fatto, è uno dei lavoratori più impegnati al mondo! Padre della Menzogna e Assassino fin dal Principio, il Principe di questo Mondo, l’Antico Serpente, Lucifero, Satana, demonio, diavolo… sono tutti nomi per il diavolo che si trovano nei testi sacri della Scrittura.

I santi hanno coniato altri nomi che sottolineano aspetti diversi delle sue cattive intenzioni. Eccone alcuni.

San Tommaso d’Aquino chiama il diavolo il Tentatore.

Sant’Agostino lo definisce un cane legato alla catena, meglio mantenere le distanze!

Sant’Ignazio, che ci ha donato gli Esercizi Spirituali e le Regole per il Discernimento degli Spiriti (in parte spiegando l’opera del diavolo nella nostra vita), chiama il diavolo il Nemico della Natura Umana.

San Pietro, infine, in una delle sue lettere definisce il diavolo un Leone Ruggente che cerca di divorare chiunque può. Siamo chiamati a resistergli!

Uno dei principali attacchi del diavolo alla società moderna è lanciare i suoi missili contro l’istituzione più antica istituita da Dio, la famiglia. Il matrimonio è l’unione tra uomo e donna, sposo e sposa, uniti in un sacramento che chiamiamo Santo Matrimonio, aperto all’arrivo dei figli e alla loro educazione nell’amore e nel timore del Signore.

Il diavolo sa bene che distruggendo l’istituzione familiare può aiutare a distruggere tutto il tessuto sociale. Gli storici ci dicono che una volta che la famiglia viene distrutta la società si decompone rapidamente.

Se è così, quali sono alcune delle tentazioni tipiche che il diavolo lancia contro le coppie per indebolire e distruggere la famiglia? In questo articolo presenteremo cinque delle tentazioni più comuni e insidiose che il Padre della Menzogna lancia contro la famiglia.

1. Vivere insieme. Unione libera. Convivenza. Matrimonio di prova.

Abbiamo enumerato vari titoli per i numerosi accordi delle coppie che militano contro il sacramento del Santo Matrimonio.

Due generazioni fa, una coppia cattolica che avesse scelto una delle eventualità elencate in precedenza sarebbe stata considerata radicale, rinnegata, paria e scandalosa, mentre al giorno dìoggi se una coppia inizia a convivere è considerata una cosa quasi normale.

Molti giovani dicono: “Dobbiamo prima provare, verificare se c’è chimica”, “Dobbiamo vedere se funziona, se siamo compatibili”.

Nel frattempo, sono disposti a vivere fuori dallo stato di grazia, mettendo così in pericolo la loro salvezza eterna, per non parlare del cattivo esempio che danno ai bambini nati in queste circostanze.

Le coppie che vivono in questo modo stanno diventando una vera epidemia. Cosa peggiore, la società si desensibilizza credendo che sia una cosa normale. Dietro le quinte di questo scenario non c’è altri che il diavolo, il bugiardo!

2. Unioni dello stesso sesso

Anche se le unioni omosessuali sono state legalizzate, non significa che siano corrette. Come nel caso dell’aborto, legalizzato nel 1973 negli Stati Uniti, non vuol dire che le unioni tra persone dello stesso sesso legalizzate siano morali.

Ciò che è legale non è sempre morale.

La Sacra Scrittura, nel libro della Genesi, ci insegna che Dio ha creato l’uomo e la donna, Adamo ed Eva, e ha detto che un uomo avrebbe lasciato il padre e la madre per unirsi alla sua sposa. Dietro la menzogna delle unioni omosessuali c’è il diavolo.

3. Adulterio.

Nel discorso della Montagna, Gesù ha elevato l’amore, la fedeltà e la purezza a un livello molto più alto: “Avete inteso che fu detto: Non commetterai adulterio. Ma io vi dico: chiunque guarda una donna per desiderarla, ha già commesso adulterio con lei nel proprio cuore” (Matteo 5, 27-28).

Una delle interpretazioni moderne di questo fatto, in relazione al sacramento del Santo Matrimonio, è che anche quando un uomo sposato non commette l’atto di adulterio fisico con un’altra donna può comunque commetterlo in altri modi – attraverso gli occhi, nella mente e nelle profondità del suo cuore.

Ovviamente una delle forme più comuni di adulterio moderno è quella degli uomini sposati (e a volte delle donne) che consumano materiale pornografico. È una situazione che sta diventando sempre più comune, distruggendo le famiglie.

Ancora una volta, dietro gran parte dell’industria del porno non c’è semplicemente un diavolo, ma un’enorme moltitudine di demoni! Una delle frasi più comuni che cerca di minimizzare la gravità del consumo di materiale pornografico, soprattutto tra gli uomini, è questa: “I bambini sono bambini, gli uomini sono uomini”.

Le famiglie vengono distrutte, e i bambini vengono gravemente feriti e segnati da questo fatto per tutta la vita.

4. Non essere aperti alla vita

Anni fa le coppie si sposavano e desideravano avere dei figli il prima possibile. Le coppie con 6, 8, 10 o 12 figli erano quasi la norma, anche se non si trattava di una coppia ricca.

Al giorno d’oggi è tutto il contrario. Le coppie si sposano e iniziano a pensare a come evitare di avere figli.

Per molti la filosofia è questa: dobbiamo comprare casa, la macchina nuova, la televisione con il maxischermo e la barca, e dopo esserci procurati tutti questi beni materiali può essere il momento di avere un figlio, al massimo due.

In una società satura di materialismo, edonismo, egocentrismo e utilitarismo, le cose prevalgono sul fatto di mettere al mondo un nuovo essere con un’anima e un’esistenza immortale che chiamiamo persona umana.

Questa atmosfera anticoncezionale e anti-vita è promossa e coltivata dal diavolo. Il nostro Dio è un Dio di vita. Il diavolo è un bugiardo e un Assassino fin dal Principio.

5. Mancanza di comunicazione

A livello sociale, va detto che molte coppie, fin dall’inizio del loro matrimonio, non hanno mai imparato davvero a dialogare. Non hanno mai appreso l’importante arte della comunicazione.

La comunicazione è un’arte con cui nessuno nasce. Va imparata. Per questo, prima che arrivi il giorno in cui si promettono fedeltà nei momenti buoni e in quelli cattivi, nella salute e nella malattia, in ricchezza e in povertà, finché morte non le separi, le coppie devono essere consapevoli dell’estrema necessità di comunicare, dell’arte della comunicazione, e fare tutto ciò che è in loro potere per non rinunciare mai a sforzarsi per migliorare nella loro capacità di comunicazione.

Il diavolo può agire come un verme nel cammino della vita delle coppie per bloccare la comunicazione in questi modi:

. Il diavolo può convincere una coppia del fatto che è meglio non parlare per evitare conflitti.
. Il diavolo può tentare una coppia a pronunciare parole taglienti che sono come punture di api.
. Il diavolo può lavorare in modo tale che uno può voler parlare di tutto e l’altro può non voler dire niente.
. Il diavolo può convincere una coppia a evitare di parlare di Dio. Dio aiuta le coppie a comunicare bene.
. Il diavolo può infine spingere una coppia a parlare più con un’altra persona (ex o anche nuovi “amici” del sesso opposto) che con il proprio coniuge, con grave detrimento del matrimonio.

In conclusione, tutti i cristiani devono essere ben consapevoli dell’opera del diavolo, che è impegnato a distruggere l’umanità. Uno dei suoi primi attacchi è contro l’istituzione della famiglia, la culla del bambino, la Chiesa domestica e il futuro dell’umanità.

Torniamo alla Sacra Famiglia: San Giuseppe, Maria e Gesù, imploriamo la vostra intercessione. Aiutateci ad essere consapevoli degli attacchi pieni di astuzia del diavolo, a respingere le sue tentazioni e a promuovere tutto ciò che è puro, nobile e degno di lode.

Fonte: Aleteia.org [Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome