Le somiglianze tra le apparizioni della Madonna a Kibeho e a Medjugorje.

Le somiglianze tra le apparizioni della Madonna a Kibeho e a Medjugorje.

René Laurentin, uno dei più grandi mariologi, in un suo libro ha raccolto oltre duemila interventi straordinari della Madonna.

Di tutte queste apparizioni, la Chiesa ne ha approvate ufficialmente solo 15, ed altre 2 sono riconosciute “di fatto”.

Di queste “apparizioni di fatto”, la prima è quella della Madonna a Guadalupe in Messico, e la seconda é quella avvenuta a Parigi, in Rue du Bac, dove la Beata Vergine Maria apparve a Santa Caterina Labouré.

In questa seconda apparizione il vescovo, in una lettera pastorale, concedeva l’autorizzazione all’uso di quella medaglietta (La Medaglia Miracolosa) il cui conio fù richiesto proprio dalla Madonna.

Per le apparizioni di Guadalupe, il vescovo, pur non pubblicando un decreto, fece costruire una cappella nel posto indicato dalla Madonna.

 

SOMIGLIANZE TRA KIBEHO E MEDJUGORJE

L’apparizione della Madonna a Kibeho in Ruanda, è una delle 15 apparizioni riconosciute dalla Chiesa, ed ha molte somiglianze con le apparizioni a Medjugorje.

Tutte e due avvennero negli anni Ottanta, Kibeiro dal 1981 al 1986, quelle di Medjugorje, iniziarono nel 1981 e sono ancora in corso. In tutte e due i casi le apparizioni della Vergine sono state molto numerose.

Altra cosa interessante è che furono diverse persone a vedere la Madonna a Kibeho; anche se la Chiesa ha riconosciuto solo quelle avute da Alphonsine, da Anathalie e da Marie Claire. Come in quelle di Medjugorje, ci furono apparizioni a più veggenti contemporaneamente.

A Kibeho, in alcune visioni Maria preannunciò la guerra, e i veggenti videro scene tremende di uccisioni e massacri, che avvennero poi, alcuni anni dopo. Parimenti, anche a Medjugorje la Madonna invitava a pregare per la pace. E la guerra scoppiò nei Balcani 10 anni dopo che le apparizioni ebbero inizio.

madonna-kibeho

Infine, nei suoi massaggi, la Vergine Maria apparsa a Kibeho, riconosciuta anche come la Vergine dei Dolori, ha insistito tanto su 3 cose: la preghiera, il Digiuno e la Conversione. Come suggeriva e suggerisce ancora dopo 37 anni, la Madonna a Medjugorje.

 

IL ROSARIO L’ARMA PER LA PACE

Il mondo è tormentato da guerre, uccisioni egenocidi. Maria, nelle Sue apparizioni, suggerisce di usare il Rosario come arma per combattere questi mali. Lucia di Fatima disse che “non c’è problema, materiale o spirituale, nazionale o internazionale, che non si possa risolvere con il Rosario e con i sacrifici”. Il digiuno va considerato fra i sacrifici. Padre Pio chiamava il rosario “la sua arma, l’arma più potente con cui possiamo difenderci in battaglia”.

Fin dai primi tempi delle apparizioni a Medjugorje la Regina della Pace invita a pregare, ad usare il rosario, come fece il del 13 agosto 1981, dicendo:

«Pregate il Rosario ogni giorno. Pregate insieme».

PRENDERE PER MANO MARIA

Quando si va a Medjugorje o in qualsiesi santuario marian,  una delle cose che i pellegrini acquistano è una corona del rosario. L’acquisto della corona è solo il primo passo, l’importante poi è iniziare a recitarlo, ogni giorno.

Prendendo in mano il rosario si prende Maria per mano e insieme a Lei si affronta la preghiera e la giornata.

Medjugorje (149)

ATTO DI AFFIDAMENTO

Il 28 novembre 1983 la Madonna disse alla veggente Jelena, la quale ebbe solo locuzioni interiori: «Rivolgetevi al mio Cuore Immacolato con queste parole di consacrazione:

“O Cuore Immacolato di Maria, ardente di bontà, mostra il tuo amore verso di noi. La fiamma del tuo Cuore, o Maria, scenda su tutti gli uomini. Noi ti amiamo immensamente. Imprimi nei nostri cuori il vero amore così da avere un continuo desiderio di Te. O Maria, umile e mite di cuore, ricordati di noi quando siamo nel peccato. Tu sai che tutti gli uomini peccano. Donaci, per mezzo del tuo Cuore Immacolato, di essere guariti da ogni malattia spirituale. Fa’ che sempre possiamo guardare alla bontà del tuo Cuore materno e che ci convertiamo per mezzo della fiamma del tuo Cuore. Amen”»

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome