Le false locuzioni di Don Minutella e l’inganno diabolico nel quale porta molte anime

La Chiesa cattolica definisce locuzione interiore il rapporto che nasce tra il cuore dell’uomo e l’ascolto della Parola di Dio. È di fondamentale importanza il silenzio interiore per arrivare a questa realtà. La locuzione interiore è inoltre considerata una via per ricevere parole e messaggi da Cristo.


“La locuzione interiore è una manifestazione divina sotto forma di parola intesa dai sensi esterni ed interni o direttamente dall’intelletto umano. Esse sono parole o di Gesù o della Madonna o dello Spirito Santo chiarissime, avvertite dalla persona che le riceve come se nascessero dal cuore, e che, collegate fra loro, formano un messaggio”.
Nel ‘Caso disperato Minutella’ non sono né locuzioni, né apparizioni interiori ed esteriori. Allora cosa sono?
Certamente non vengono da Dio perché non ha origine divina, non fa parte della mistica.

Spieghiamo come inganna le anime con le sue false locuzioni.

Minutella mostra dal suo parlare che attraverso lui parla Padre Pio, o la Madonna cercando di imitare la voce di Padre Pio, ma è un’imitazione comica perché Minutella non riesce a parlare il napoletano di Padre Pio e sembra un tedesco.
Vuole addirittura far credere che sia la Madonna a parlare con la sua voce e anche qui Minutella non riesce ad imitare la voce di donna, con la vocina femminile. Vediamo pure che nei messaggi che lui divulga non esalta Dio ma se stesso, parla di se stesso ed emerge che la Madonna o Padre Pio lo esaltano.
Questo è un altro segno che non sono di origine Divina e poi le locuzioni non si manifestano in questo modo, perché Minutella non sarà molto informato di come si manifestano le locuzioni; basta leggere i veri messaggi di Don Stefano Gobbi, lui sì che aveva le locuzioni sentiva interiormente la voce della Madonna e scriveva.
Nessun Santo ha avuto tali manifestazioni di Gesù e della Madonna, mai hanno parlato a voce attraverso uno solo di Loro.
Si capisce facilmente che non sono di origine Divina le locuzioni di Minutella.

In molti maghi o posseduti accade questo, anime che parlano attraverso loro, e sono di origine diabolica, ma può essere anche una forma di isterismo.
Nel caso di Minutella non diciamo che sia possessione, almeno lo speriamo, anche se la possessione può avvenire pure a sacerdoti o religiosi, ad alcuni perché permessi da Dio per innalzarli a santità, ad altrui o per causa propria per peccati gravi, o per chi si prodiga a divulgare false apparizioni nell’ingannare la gente con false apparizioni o false locuzioni da aprire le porte a Satana.
Certamente Minutella con questo comportamento nell’ingannare molte anime non solo commette peccati, ma ha aperto la porta al demonio.
Molti dovrebbero capire da queste false locuzioni che c’è qualcosa che non va, come ad esempio consacrare suore davanti a tutti senza il permesso del Vescovo essendo parte della Diocesi, sacerdote diocesano, per questo doveva avere il permesso del Vescovo. Se fosse stato parte di un ordine religioso ci voleva il permesso dei superiori. Questo è un’altro segno.
Poi lui accusa direttamente la Chiesa, ma la Chiesa è Santa, sono quegli uomini traditori che la danneggiano.

Anche il caso dell’acqua miracolosa che non è affatto acqua miracolosa, anzi è così sporca che non è potabile.

Cercare la gloria degli uomini per apparire santi è diabolico, non solo danneggia se stesso ma anche molte anime ignari perché non sono capaci di discernere, non conoscono la dottrina cattolica, non sanno come si manifestano le vere locuzioni e o le vere Apparizioni.

Seguire i falsi veggenti è un danno spirituale grave e col tempo si percuote anche nella propria vita, nella salute, nel lavoro, nella famiglia con gravi danni e poi è difficile uscirne pur andando da sacerdoti esorcisti.

Ci dispiace che un sacerdote sia arrivato a questo, con tutti i doni di grazia che aveva ricevuto. Ma da anni mette in difficoltà i suoi vescovi ed i suoi superiori. Oggi, l’ultima geniale diavoleria che si è inventato è che il Papa è ancora Benedetto XVI. Ma il ‘falso profeta Minutella’ non racconta ai suoi ‘MINUTELLIANI’ che è stato proprio sotto il Pontificato di Benedetto che ha ricevuto uno dei più grandi richiami all’obbedienza ed alla verità. Come gli altri, non ascoltato da questo preparatissimo ‘mezzo diavoletto’.

Redazione Papaboys – Fonte: Regina Pacis

PER DOVERE DI INFORMAZIONE VERSO I NOSTRI LETTORI, PUBBLICHIAMO LA RISPOSTA CHE E’ ARRIVATA DA ALESSANDRO MINUTELLA, PUBBLICATA SULLA PAGINA FACEBOOK DI RADIO DOMINA NOSTRA.

Vogliate leggere i commenti dei suoi seguaci, per capire il livello di violenza che ha scatenato questo povero uomo, che non si rende conto del DOLORE PROFONDO CHE STA FACENDO VIVERE A NOSTRO SIGNORE, ALLA SANTA VERGINE, ED A TUTTA LA SANTA CHIESA CATTOLICA. 
.

.
TORNEREMO MOLTO PRESTO A PARLARE DI QUESTO SACERDOTE CHE STA PER PERDERE ANCHE L’ULTIMO BRICIOLO DI CARITA’

1 COMMENTO

  1. Questo sacerdote è sospeso a divinis o continua a celebrare la Messa e amministrare i sacramenti?
    Se opera tutto questo perché non viene ridotto allo stato laicale?
    Fatemi sapere, grazie

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome