Pubblicità
HomeNewsCorpus et SalusL'appello dei compagni di scuola di Andrea per trovare un donatore di...

L’appello dei compagni di scuola di Andrea per trovare un donatore di midollo osseo

Basta un secondo, un post su Facebook e i 700 alunni del liceo Cocito di Alba, in provincia di Cuneo, hanno gli occhi attaccati allo schermo del loro smartphone. Andrea una ragazzo del quarto ha la leucemia e subito bisogna trovare un donatore di midollo compatibile. A riportare la storia è La Stampa.

Foto Belen Sivori/LaPresse 16/06/2015 Torino, Italia Cronaca Inizio esame di maturità 2015 Nella foto: studenti nel Liceo scientifico Gobetti Segrè Photo Belen Sivori/LaPresse 16/06/2015 Turin, Italy News School exam 2015 In the pic: students at the school Gobetti

Detto, fatto. I giovani digitano sulla tastiera. Facebook, il sito web e il blog del liceo. Un testo che compare anche nelle bacheche degli altri istituti e in poche ore viaggia sulle chat di Whatsapp di tutto l’Albese. «Uno studente della nostra scuola è affetto da una grave malattia emopoietica. Ciò comporta una defezione a livello cellulare con rischi elevati verso infezioni, setticemie e malattie con decorso quasi sempre mortale. Tutti noi possiamo provare a dargli una mano, come solo la comunità del “Cocito” sa fare. L’aiuto più concreto è la donazione del midollo osseo: occorre sottoporsi a un test preliminare veloce e non invasivo, tramite tampone salivare».

Anche i genitori e la sorella di Andrea lanciano l’appello e tutti si mobilitano.

Da Cuneo, dove sta seguendo le terapie in day hospital, lui è quasi incredulo. Ha compiuto 18 anni da un paio di mesi e ha tutto il diritto di avere una vita davanti. «Non me l’aspettavo – dice Andrea -. Sono davvero commosso. Pensare che mi stanno sostenendo i compagni e addirittura l’intera città mi mette forza e coraggio. Non vedo l’ora di incontrarli e ringraziarli».

Solo una piccola parte dei ragazzi però potrà effettuare il test di compatibilità del midollo perché e limitato a chi rientra in un fascia d’eta compresa tra i 18 e i 35 anni.

“La probabilità di trovare un midollo osseo compatibile con quello del nostro compagno è molto bassa, una su centomila. Più grande è il campione, più possibilità abbiamo” dice Federico Sordo, rappresentante d’Istituto.

La dottoressa Milena Bernardi dell’Associazione donatori midollo osseo (Admo) ha tenuto però a specificare che il test non sarà specifico per il caso di Andrea. Infatti, i risultati confluiscono in una banca dati di possibili donatori che lavora a livello mondiale.

Tra i ragazzi, chi può ha già deciso: «Io ho compiuto 18 anni e lo farò» dice Alessandro, compagno di banco che dialoga tutti i giorni con Andrea via Skype. Il tempo è poco, ma i ragazzi sono fiduciosi per natura. «Andrea è un portiere fantastico, si allenava cinque giorni a settimana – dicono -. Saprà parare anche questa».


Redazione Papaboys (Fonte www.huffingtonpost.it)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,961FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Don Davide Banzato (FarodiRoma)

Don Davide Banzato: ‘Tutto, ma mai prete! Il Signore invece mi...

Don Davide Banzato mi dicevo: 'Tutto, ma mai prete!' Riportiamo una testimonianza di Don Davide Banzato; un sacerdote giovane dal sorriso grande, volto noto della...