Quando i ladri pugnalarono l’Eucaristia, ma poi… rimasero terrorizzati!

I malviventi che fecero quell’assurdo gesto rimasero terrorizzati. Nel XIV secolo a Bruxelles (Belgio) un mercante provava un profondo odio nei confronti della Chiesa cattolica. Iniziò a pensare a come avrebbe potuto infliggere il massimo dolore ai cattolici locali, e progettò di rubare le ostie consacrate da una chiesa parrocchiale.

Nel cuore della notte, un ladro che aveva assoldato riuscì a introdursi in una delle chiese e rubò 16 ostie dal tabernacolo. Le portò poi al mercante, che le tenne a casa sua per un po’.

Il Venerdì Santo del 1370 il mercante tirò fuori le ostie davanti a un gruppo di amici, che tirarono fuori i loro coltelli e iniziarono a colpirle. Inaspettatamente, le ostie spezzate iniziarono a sanguinare davanti ai loro occhi. La paura si impadronì dei malviventi. Il sangue continuava a sgorgare dalle ferite, al che presero subito le ostie e le portarono da un cattolico che conoscevano.

Sentendo il peso della colpa su di sé, gli uomini confessarono la vicenda a un sacerdote locale e vennero mandati dalle autorità locali.

Le ostie furono portate nella cattedrale di San Michele, dove rimasero fino alla II Guerra Mondiale. Nel corso dei secoli il miracolo è diventato una parte fondamentale della devozione locale. Era un promemoria della reale presenza di Gesù nell’Eucaristia, e collegava drammaticamente il sacramento agli eventi del Venerdì Santo, quando un soldato perforò il costato di Cristo facendone sgorgare sangue e acqua.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti] per Aleteia.org

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome