La storia della foto virale del ragazzo in sedia a rotelle a Panama 2019

La storia della foto virale della Gmg di Panama 2019. Lucas alzato sulla sedia a rotelle per incrociare lo sguardo di Papa Francesco.

Lucas

Una storia bellissima che commuove. Sembra di rivivere un brano del Vangelo, quello di Luca, dove dice: “Ed ecco alcuni uomini, portando sopra un letto un paralitico, cercavano di farlo passare e metterlo davanti a lui”. Ma in realtà ci troviamo a Panama, alla Giornata Mondiale della Gioventù.

LEGGI ANCHE: Gmg: ecco gli 8 santi di Dio scelti per Panama 2019

Tra canti, cori, preghiere e bandiere ecco che i giovani si apprestano ad attendere l’uomo vestito di bianco: il Papa. Tra la folla ci sono Lucas e Carlos Yap. Il primo è affetto da un paralisi quasi totale che non gli permette di camminare, parlare e muovere una mano. Dall’altra c’è Carlos, che di professione fa il fotografo e che in quel momento si trovava davanti alla clinica dove sarebbe passato Papa Francesco. Carlos decide di scendere, non vuole perdere quel momento storico.

È stato il momento in cui il Papa è arrivato molto rapidamente. Pensavo che la mia fotocamera avrebbe fallito perché dopo tre scatti il grilletto si è bloccato un po ‘. E proprio quando era il quinto, sesto colpo, ecco che scatta l’immagine. ” Un immagine che in queste ore ha fatto il giro del mondo e ha virilizzato tutti i social. Carlos la posta su Instagram e lo scatto è favoloso:

Una vera benedizione”, ha dichiarato ai microfoni di ACI Prensa. Lo stesso vale per Lucas, i suoi amici, pur di non fargli perdere quel momento così unico, lo hanno rialzato e il Papa con tutta la sua umanità ha ricambiato la benedizione. Ed eccolo: un momento immortalato ed eterno ed in bianco e nero, perché, come dice Carlos Yap: “volevo immortalare quell’incontro così personale di entrambi. Intorno c’erano troppe bandiere e colori, così quel momento non sarebbe stato risaltato. Per questo ho deciso di trasformare la foto in bianco e nero”. E l’effetto si vede, eccome.

Lucas

Chi è Lucas?

ACI Prensa ha anche contattato la signora Milixa Olmedo, madre di Lucas.

La madre, che si offre volontaria in una cappella, ha spiegato che il giovane soffre di una paralisi mista che gli impedisce di camminare, parlare e muovere una delle sue mani. Tuttavia, “capisce tutto e comunica attraverso uno smartphone”, attraverso la scrittura e un lettore vocale.

Nonostante le sue disabilità, la signora Milixa ha affermato che a Lucas “Dio gli ha dato altre doni”, come quello della musica, perché con una mano suona sia l’organo sia uno strumento noto come “cortina”. Inoltre “quest’anno deve diplomarsi”.

La madre ha detto che Lucas si sente attaccato alla parrocchia dell’Immacolata Concezione, perché fu in questa chiesa dove ha condiviso l’ultima Messa con suo padre, morto due anni fa.

Ha fatto la sua prima comunione in un’altra parrocchia, ma ha scelto di fare la cresima in quella chiesa dopo la morte di suo padre. Poi due anni fa era legato a questa chiesa e appartiene al gruppo ospitante “, ha detto.

La madre ha apprezzato l’accoglienza che in parrocchia hanno dato a suo figlio, che sorride e comunica sempre. “A Lucas piace molto la battuta, lo scherzo, la musica. Si identifica con loro “, ha detto.

La signora Milixa ha dichiarato di non essere stata presente al momento in cui è stato realizzato lo scatto,

Quando “stavo andando verso (la città di) Panama per cercarlo, mi iniziano ad inviare la foto e a fare commenti. Non potevo crederci, e quando ho avuto modo di vederlo, anche Lucas era molto eccitato.

Qui la foto fatta di fronte. Grazie Lucas, perché ci hai fatto emozionare tutti!

Foto Credit: Carlos Yap

Fonte it.churchpop.com

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome