La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana – PARTE SESTA – Riti di conclusione

Arriviamo con questo sesto approfondimento al termine dello splendido viaggio che abbiamo compiuto insieme nella Santa Messa nelle ultime 6 settimane, accompagnati da Don Francesco Cristofaro.

6.1 Dopo la Comunione

Dopo la distribuzione dell’Eucarestia, i fedeli si preparano a tornare nel mondo, nel quotidiano. Hanno ricevuto tutto: la Parola, la grazia, il perdono, la forza. Ora inizia la missione nel mondo. L’anima è stata nutrita del corpo e del sangue di Cristo Gesù proprio per essere resa sempre più pienamente partecipe della natura divina.

Mangiando il corpo di Cristo, il fedele si è comunicato al memoriale della Passione del Figlio di Dio, è divenuto parte del suo sacrificio, parte di quella passione, di quella croce, di quella agonia, di quella morte. Lo è divenuto sacramentalmente, ora deve divenirlo realmente, facendo sì che tutta la sua vita diventi un memoriale della morte di Cristo, un sacrificio gradito a Dio. Questo avviene trasformiamo in nostra vita ogni Parola di Cristo. Ricevere l’Eucaristia ha una sua intrinseca finalità: fare della nostra vita un sacrificio, un’oblazione, un olocausto per il Signore; riproporre nella nostra anima e nel nostro corpo la stessa obbedienza che fu di Cristo Gesù.

Alcune domande per la meditazione:

  1. Uscendo dalla Chiesa abbiamo sempre indossato l’abito del cristiano?
  2. Qual è il mio grado di obbedienza alla volontà del Padre?

Preghiera

Vergine Maria, aiutaci, perché neanche il più piccolo frammento di grazia e di verità contenuto nel corpo di Cristo, vada perduto, sciupato. Tutto questo ci conceda il Signore, Dio Onnipotente, per la passione e morte di suo Figlio in croce e per la tua partecipazione a quel sacrificio, come martire nell’anima e nello spirito. Amen.

6.2 La Messa è finita: andate in pace

La Celebrazione eucaristica ha un inizio ma anche una fine. Con la benedizione del Sacerdote termina la celebrazione della Santa Messa. Il popolo viene congedato e invitato a lasciare il tempio. Per comprendere il significato del congedo, è opportuno fare un riferimento al Vangelo secondo Marco. Dopo la sua gloriosa risurrezione, salendo al cielo, Gesù si congeda dai suoi con queste parole: “Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura” (Mc 16,15). All’invio corrisponde l’obbedienza degli undici: “Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che l’accompagnavano” (Mc 16,20).

È finita la Messa di Cristo come celebrazione, non è finita però la missione, anzi inizia proprio in questo istante. La Messa ha ricaricato cuore, spirito, mente di tutto ciò che occorre per affrontare il mondo in tutta la sua quotidianità. Nel mondo il cristiano è Cristo. Impregnato di Cristo, il cristiano esce dal tempio mostrando al vivo Cristo Gesù.

Alcune domande per la vostra meditazione:

  1. Quando sono nel mondo, l’altro vedendo me vede Cristo?
  2. Annuncio agli altri sempre la parola del Vangelo, o porto i miei pensieri e le mie parole?
  3. Cosa mi manca ancora per essere un cristiano esemplare?

Preghiera

Signore eccomi qui. Vuoi andare nel mondo tra i miei fratelli e non sai come fare? Ti dono oggi e sempre la mia bocca per parlare, le mie mani per aiutare chi è nel bisogno  e perdonare chi è nel peccato, i miei piedi per andare ovunque c’è bisogno di te. Una cosa sola ti chiedo: concedimi di stare sempre con te, oggi in terra e domani in paradiso. Amen.

.

PUOI LEGGERE ANCHE I 5 PRECEDENTI ARTICOLI

La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana. PARTE PRIMA – I Riti di introduzione

La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana. PARTE SECONDA – La Liturgia della Parola

La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana – PARTE TERZA – Liturgia eucaristica

La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana – PARTE QUARTA – La preghiera Eucaristica

La Santa Messa nutrimento per la famiglia Cristiana – PARTE QUINTA – Insegnaci a pregare!

.
.
A CURA DI DON FRANCESCO CRISTOFARO 

SEGUILO SULLA SUA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO LA FOTO 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome