La RAI usa spot subliminali?

Diversi osservatori, hanno fatto notare da qualche tempo, che la RAI, utilizza spot con messaggio satanico-subliminali, per favorire l’indottrinamento ideologico voluto dalle potenti lobby economiche. Nessuno è in grado od occhio nudo di distinguere e quindi scegliere l’idea propagandata. E’ un modo subdolo per convincere la gente ad “accettare”, i nuovi  modelli di vita voluti e sostenuti dal nuovo corso politico. Ecco perché tante volte inspiegabilmente, l’opinione pubblica attacca ferocemente tutte quelle posizioni che non sono conformi al nuovo predominio culturale. Siamo ormai spettatori di accuse infondate ma piene d’odio: “siete medievali, dio (volutamente minuscolo), non esiste; siete oscurantisti”. Da dove partono simili affermazioni? La deriva culturale provoca l’indebolimento del pensiero oggettivo. La televisione di stato italiana, porta avanti queste abberrazioni? Come mai sullo schermo sono trasmesse simili oscenità? (in apparenza sembrano innocenti, ma poi si rivelano come la mela marcia, belle fuori, marce dentro). “Il termine “messaggio subliminale” in psicologia si riferisce ad un’informazione che il cervello di una persona assimila a livello inconscio, conosciuto anche nel mondo della pubblicità. Il messaggio può essere trasmetto attraverso scritte, suoni o immagini che trattano apparentemente un argomento che nasconde al suo interno, come un codice cifrato, ulteriori messaggi, anche dissocianti dall’argomento trattato, che rimarrebbero inconsapevolmente nella memoria dell’osservatore o dell’ascoltatore. Il messaggio subliminale, secondo alcune ricerche scientifiche, non produce un effetto marcato e duraturo nel comportamento umano ad eccezione se visto o sentito più volte. Quindi se ci troviamo ad ascoltare un brano musicale, che al suo interno contiene un messaggio subliminale, più volte è certo che il messaggio subliminale in questione rimarrà inconscio nella memoria dell’individuo. Il messaggio subliminale è un mezzo molto utilizzato dai satanisti al fine di propagandare il culto a Satana, il sesso e tutti i principi satanici nei quali credono, senza fare alcuna distinzione per chi sia l’osservatore, che possa essere quest’ultimo un bambino, un adulto, maschio o femmina. I messaggi subliminali satanici sono presenti nel cinema e pubblicità, in testi e soprattutto nella musica”. Si cominciò a parlare pubblicamente dei messaggi subliminali nel 1957 quando Vance Packard pubblicò il libro “I persuasori occulti”. Poco dopo James Vicary rese pubblici i risultati di un suo studio in cui egli affermava che gli avventori di un cinema in cui venivano inseriti brevi messaggi subliminali di tipo pubblicitario nei fotogrammi del film (“bevi Coca-Cola” e “mangia popcorn”) aumentavano effettivamente i consumi dei prodotti in questione.  Alcuni stimoli dei messaggi subliminali, che raggiungono il subconscio possono avere un qualche piccolo effetto sulle emozioni ed il comportamento.

Messaggi sonori. È noto che l’orecchio e l’occhio umano sono in grado di percepire una determinata gamma di frequenze d’onda. Come qualunque gamma di valori, questo intervallo ammette un certo errore in eccesso e in difetto, sia all’estremo superiore che inferiore, non avendo senso dare una misura senza una relativa dispersione. È altresì noto che fra la ricezione del segnale visivo o sonoro nell’organo e la sua rielaborazione cerebrale intercorre un tempo finito, seppure molto breve: anche in questo caso, non avrebbe senso fisico postulare due azioni simultanee agenti a distanza. Combinando queste due considerazioni, può essere definita una gamma ristretta di frequenze d’onda e di tempo (sia audio che video) che sono percepite dall’organo, ma non interpretate dal cervello, presenti nell’inconscio come messaggi subliminali, ma estranei alla coscienza. I messaggi subliminali satanici hanno come intermediario preferito la musica, nella quale vi si nascondono messaggi di qualsiasi natura, che inducono al suicidio e all’omicidio. Tra i gruppi che hanno attirato più l’attenzione emergono i Beatles, Queen, Led Zeppelin, Judas Priest e altri. Nella maggior parte dei casi, i messaggi satanici nascosti nei testi delle canzoni, sono emersi grazie alla tecnica Backmasking, ovvero ascoltare alla rovescia le registrazioni. Gli spot pubblicitari e i messaggi subliminali, sono la carta di presentazione usata dal satanismo per reclutare adepti.

Le origini dei movimenti religiosi aventi come culto la figura di Satana non possono essere fatte risalire anteriormente al XIX secolo. In particolare, secondo Dawn Perlmutter, la nascita del satanismo, inteso come fenomeno religioso, potrebbe essere fatta risalire alla figura di Aleister Crowley e ai suoi scritti. Nel 1966 il californiano Anton LaVey (1930-1997) fondò a San Francisco la Chiesa di Satana, diffondendo questo culto prima negli Stati Uniti e, successivamente, in Europa, durante il periodo della cosiddetta controcultura. In questo contesto venne proposto il “mito” dell’esistenza di un “satanismo antico” che andava recuperato al fine di generare un autentico “satanismo moderno”. La stessa biografia “leggendaria” di Anton Lavey è oggi messa in discussione. Nel 1975 Michael Aquino, il quale aveva aderito nel 1969 alla Chiesa di Satana fondata da Lavey, se ne distaccò per fondare un movimento satanista alternativo, il Tempio di Set. Il tramonto della controcultura ha progressivamente ridotto il proselitismo delle Chiese sataniche anche se non ha ridotto l’interesse per il satanismo. Durante gli anni ottanta negli Stati Uniti, in Canada e in Europa le autorità pubbliche, allarmate da una serie di episodi criminali, sospetti o presunti rinvenimenti di sacrifici umani o animali, nonché da numerose testimonianze di psicoterapeuti che riferivano di abusi satanici durante l’infanzia da parte di loro pazienti, nonché testimonianze di bambini maltrattati, hanno avviato una serie di indagini coinvolgendo le chiese sataniste e creando “allarme sociale” intorno ai loro culti.

In una famosa canzone dei Beatles dal titolo “Revolucion nine”, tradotto “rivoluzione 9”, il gruppo inizia la sua canzone ripetendo più volte “number nine” (numero nove), se si ascolta il vecchio disco in vinile dei Beatles all’incontrario, quindi con la tecnica Backmasking, si può capire chiaramente come la serie ripetuta di “number nine” diventa la ripetizione di questa frase “Tum-me-on deed man”, che tradotto significa “eccitami uomo morto”, un chiaro incitamento alla necrofilia, inoltre i Beatles stessi ebbero modo di fare delle dichiarazioni alla stampa nelle quale sostenevano che il cristianesimo fosse ormai una religione morta e che loro erano più importanti di esso. I Beatles è sicuramente il gruppo musicale più osannato di tutti i tempi, ma vi siete mai chiesti come un quartetto di Liverpool, tanto lontano dalla morale cristiana, riuscì a riscuotere così tanto successo? Philip Norman, biografo dei Beatles racconta che ad Amburgo un giorno “John Lennon stava in piedi sul balcone schernendo i fedeli che si recavano in chiesa. Egli riempì un preservativo d’acqua, lo dipinse con l’effigere di Gesù e lo espose in modo che i fedeli lo potessero vedere. Una volta urinò in testa a tre suore”. Nel 1962 i Beatles fecero un provino per la casa discografica EMI, di cui direttore era George Martin, in quel provino i Beatles vennero ripuliti, lavati e i loro capelli tagliati nella tipica foggia Beatlesiana (setta di tipo massonico considerata satanica). Da quel momento i branetti scritti dai Beatles, vennero ritoccati e diventarono famosi in tutti il mondo, addirittura nel 1965 ricevettero dalla regina Elisabetta II il riconoscimento di Membri dell’impero Britannico. L’enorme successo spinse Lennon nel 1966 in una conferenza stampa a dichiarare: “Il Cristianesimo si eclisserà, verrà meno e scomparirà. Non c’è bisogno di argomentazioni, ho ragione e i fatti dimostrano che ho ragione. Adesso siamo più amati di Gesù, non so che cosa scomparirà per primo, se il rock’n’roll o il Cristianesimo”. Il primo riferimento al mondo dell’occulto i Beatles lo fecero pubblicando uno dei loro dischi più famosi: “Sergeant Pepper’s Loney Hearts Club Band” del 1967, sul quale appaiono i volti di tanti personaggi famosi, tra i quali, in alto a sinistra spicca l’immagine di un uomo calvo, è l’occultista inglese Aleister Crowel, considerato, come già più volte accennato, il padre fondatore del satanismo moderno. I Beatles furono anche i primi a introdurre messaggi subliminali nei testi delle loro canzoni, come quello che vi ho riportato prima. Tra i brani con messaggi subliminali c’è ne uno nel quale si avvolge un curioso mistero, il brano è quello scritto da Lennon intitolato “Kiss Kiss Kiss”, ascoltandolo al contrario, si sente: “Satana sta venendo…sei sei sei” e ancora “…abbiamo sparato a John Lennon…”, questo disco usci qualche settimana prima dell’assassinio di Lennon compiuto da un suo fans nell’80, Marck David Chapman, il quale in carcere affermò che erano stati i demoni a dargli la forza di compiere quel delitto proprio dopo aver ascoltato quel brano di Lennon.

Un altro gruppo rock famoso sono i Led Zeppeling che furono subito associati al satanismo. Jimmy Page, oltre ad essere collezionista del Aleister Crowley, aveva addirittura comprato il cottage a lui appartenuto, Boleskine House a Loch Ness, in Scozia. Per ristrutturarlo e portarlo allo stato originale di quando Crowley effettuava i suoi rituali, chiamò il satanista Charles Pace in modo che lo dipingesse con i simboli della magia rituale. La casa sorgeva sui resti di un’antica chiesa che era stata messa al rogo, insieme a tutta la sua congregazione di religiosi, nel X secolo dall’inquisizione. Jimmy Page aveva anche aperto una libreria nel centro di Londra, la Equinox, dedicata all’occulto. Nelle loro canzoni si è sempre nascosto un significato satanico, tra i brani più famosi c’è “Srairway To Heaven” in cui vi è una frase che dice: “…Yes, there are two paths you can go by…but in the long on there’s still time to change the road you’re on” che tradotto significa: “ si, ci sono infatti due strade che puoi percorrere…ma a lungo andare hai ancora tempo per cambiare strada”, se il disco viene ascoltato in Backmasking la frase diventa: “Here’s my sweet Satan, the one whose little path, won’t maice me and, whose power is Satan. He will give the growth giveng you 666” che tradotto significa: “ Ecco il mio dolce Satana la cui piccola via non ci renderà tristi, e il cui potere è Satana. Egli darà il progresso dandovi il 666”. Si diceva che quella ballata così potente e perfetta, fosse un dono di Satana a Page per la sua devozione, insomma il frutto di una scrittura “autoindotta”, infatti molte persone vicine a Page dichiararono di averlo più volte visto chiudersi nella sua stanza, illuminata solo da candele, e suonare in modo meccanico, come se fosse “guidato” da una forza estranea. La canzone “Stairway To Heaven” era inserita nel disco “Led Zeppeling VI”, il packaging dell’album era costellato di simboli e figure occulte. Page aveva chiesto ai quattro componenti del gruppo di scegliersi un simbolo individuale da un libro di antiche rune e sigilli. L’unico che se lo disegnò personalmente, all’insaputo degli altri, fu proprio lui. Il risultato fu il suo famoso “ZoSo”, riconducibile ad un equazione satanica di Crowley, anche se molto simile a un simbolo contenuto nel libro più autorevole sulle invocazioni sataniche, il “Grand Grimoire”, scritto nel 1557 dall’alchimista Gerolamo Cardano. Alla metà degli anni 70’ la band iniziò era la perfetta rappresentazione di ciò che gli spiriti suggerirono a Crowley: “Per adorarci, bevete vino e prendete droghe. Siate lussuriosi, godete in ogni senso, andate in estasi”. Sesso, droga e rock&roll…e morte! Infatti nel giro di pochi anni diverse persone vicine al gruppo Led Zeppeling scompaiono tragicamente. Un fotografo, amico di Page, muore mentre era ospite a casa sua. Nel Luglio 1977, mentre il gruppo era in tour negli Stati Uniti, il figlio di 6 anni del cantante Robert Plant muore improvvisamente per un’infezione alle vie respiratorie, poco dopo cominciò a spargersi la voce che sia stato ucciso dopo un rito satanico con abusi sessuali. Solo due anni prima Plant rischiò di morire in un incidente auto con la famiglia, curiosamente, l’unica a rimanere illesa fu la figlia di Page, Scarlet. Anche il batterista John Bonham venne trovato morto, ubriaco, soffocato nel suo stesso vomito, il 25 settembre 1980, si trovava a casa di Page. Il giorno dei funerali, i fan affermarono di aver visto, dalla finestra della casa di Page, uscire un’enorme nuvola di fumo nero. Sarà la fine della Band, ma le voci sul satanismo e l’occultismo non cesseranno mai di esistere. Il 27 settembre 1980 l’Evenig News pubblicò un articolo intitolato “La magia nera dei Led Zeppeling” e vi era scritto: “Robert Plant e coloro che sono vicini al gruppo sono convinti che le pratiche di magia nera di Jimmy Page siano la causa della morte di Bonham e delle altre tragedie”. a cura di Giovanni Profeta

Ecco un cartone con immagini subliminali.
Ecco un cartone con immagini subliminali.

In questi link, potete vedere i video con i messaggi subliminali:

http://www.ccsg.it/page3.html; http://www.ccsg.it/Aspirina.htm

* La fonte dell’articolo è tratta da: Samuele Menera

 

 

5 COMMENTI

    • Gentile Daniele, la spiegazione la trovi nelle seguenti righe: “Diversi osservatori, hanno fatto notare da qualche tempo, che la RAI, utilizza spot con messaggio satanico-subliminali, per favorire l’indottrinamento ideologico voluto dalle potenti lobby economiche. Nessuno è in grado od occhio nudo di distinguere e quindi scegliere l’idea propagandata. E’ un modo subdolo per convincere la gente ad “accettare”, i nuovi modelli di vita voluti e sostenuti dal nuovo corso politico”. Da questo concetto è partita la spiegazione sulla natura dei messaggi subliminali e il danno che provocano negli ascoltatori, attraverso la musica e altri strumenti. DonSa

      • Carissimo Don Salvatore,
        i messaggi subliminali non sembra che abbiano poi tutto questo effetto. Al contrario, pubblicizzare ed esaltare oltre misura i comportamenti cristianamente scorretti di attori, cantanti ecc ecc porta via molte piu’ anime, e molto piu’ efficacemente… Invitare a parlare in improbabili talk-show SOLAMENTE alcuni personaggi fortemente IDEOLOGIZZATI, ostracizzare e ridicolizzare la fede Cattolica, impedire di far spiegare con i soliti trucchetti televisivi all’UNICO ospite cattolico, QUESTO SI’ che e’ efficace!

        • Carissimo, ti ringrazio per la precisazione. Il nostro compito, come ci ha insegnato Gesù, è quello di annunciare il Vangelo e far risplendere la sua luce nelle tenebre del mondo. L’intento è quello di mettere in guardia tutti gli uomini di buona volontà dei pericoli a cui siamo esposti, a partire dalla manipolazione del giudizio e della coscienza. Se poi altri interpretano e usano le parole per i propri scopi… non possiamo farci nulla. D’altronde non facevano così anche con il Signore? Fraternamente. Don Salvatore.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome