Home News Familia et Mens La piccola Elisa sconfitta dalla leucemia. I genitori affranti: "Siamo morti con...

La piccola Elisa sconfitta dalla leucemia. I genitori affranti: “Siamo morti con lei”

Con la campagna social #SalviamoElisa, la bimba di Pordenone era diventata famosa nel Web. Sottoposta a due trapianti di midollo, è spirata nel reparto di oncoematologia del Bambino Gesù di Roma

“Elisa, il nostro cucciolo, ci ha lasciati soli… è morta… e io e Sabina con lei… 27/06/2014-09/04/2020…”. Con questo scarno messaggio Fabio Pardini ha dato via Facebook la notizia del decesso della sua bimba, che era stata protagonista della campagna social #SalviamoElisa. La bimba, 6 anni, era stata colpita da una rara forma di leucemia e da tre anni tutta la famiglia si era trasferita da Pordenone a Roma per le cure al Bambino Gesù. Due trapianti di midollo, il sacrificio dei suoi genitori e la solidarietà da tutta Italia non hanno risparmiato Elisa da un triste destino. Negli ultimi giorni le sue condizioni di salute erano peggiorate.
#SalviamoElisa è morta la piccola

Di qualche ora prima lo sfogo della mamma di Elisa, Sabina, nel commentare la situazione attuale in piena emergenza sanitaria da coronavirus. “Non so cosa darei per *Restare a casa* – scriveva. – Purtroppo sono 3 anni che non vedo più né la casa ne gli affetti più cari… Il destino è stato veramente crudele… Io e il mio compagno Fabio pur di riuscire a salvare la nostra piccola Elisa (affetta da una leucemia rara e gravissima) abbiamo lasciato tutto e tutti (siamo di Pordenone e ci siamo trasferiti a Roma sono 600 km di distanza) pur di starle vicino 24 su 24 senza mai uscire dalla stanza dell’ospedale”.

 

La nostra è veramente una vita infernale, piena di continue problematiche, – concludeva. – Tenete duro, lo so che non è facile ma credetemi ce la potete fare, si tratta ancora almeno per voi di aspettare non così tanto tempo. Per noi rimane ancora una grande incognita, grazie a chi vorrà condividere una preghiera o un pensiero positivo”.
Papà Fabio aveva fatto conoscere il dramma della sua famiglia sui social, lanciando la campagna #SalviamoElisa, mettendosi così alla ricerca di un donatore compatibile per ridare la vita alla sua bimba. Ma entrambi i trapianti di midollo ai quali la piccola è stata sottoposta hanno avuto esito negativo.

 

Più volte, attraverso Facebook, Fabio Pardini aveva lanciato appelli, l’ultimo era stato accolto dal duo Sofì e Luì di Me contro te, che avevano fatto arrivare pochi giorni fa ad Elisa, loro fan, un loro messaggio. “Elisa è felicissima”, aveva fatto sapere il genitore, ringraziando tutti quelli che avevano contribuito a interpellare gli artisti per la sorpresa.

 

“La situazione è molto complicata”, scriveva papà Fabio a fine marzo, cercando di tenere aggiornati tutti i follower della sua pagina sulle condizioni di Elisa. Fino all’ultimo, tragico, post.

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,923FansLike
17,739FollowersFollow
9,719FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

giovannipaolo.ii_-preghiera.spirito

In questa festa di Pentecoste recitiamo la potente Supplica allo Spirito...

Una piccola preghiera da recitare e da insegnare ai bambini perché prendano l’abitudine anch’essi, come il piccolo Karol, di pregare lo Spirito Santo… Recitiamola oggi,...