La ‘Croce Santa’ di San Benedetto: un rimedio sicuro contro malattie e vari malefici diabolici!

In un mondo dove le certezze sembrano svanire nella notte delle sensualità e del divertimento, l’uomo si sente più solo e attonito di fronte alle domande che salgono dal cuore. Domande che attendono una qualche risposta. L’intelletto, si smarrisce dinanzi al non senso e l’anima geme prigioniera dei sensi. L’incertezza genera talora ansia e paura perché l’uomo ha bisogno di punti fermi. La fede è uno di questi punti e dai suoi simboli ne esce rafforzata.

San-Benedetto

La Croce di San Benedetto non è un simbolo magico che cancella ogni difficoltà della nostra vita, bensì un mezzo che può aiutare a superarle. Questo crocefisso rientra tra i sacramentali della Chiesa Cattolica, è un simbolo sacro i cui effetti sono ottenuti grazie alla preghiera della Chiesa.

Per trarre i benefici da questo crocefisso non basta farlo benedire e portarlo come portafortuna, ma sono proporzionati al grado della nostra fede e dalla fiducia che riponiamo in Dio e in San Benedetto.

Numerosi sono gli effetti benefici attribuiti al crocifisso di San Benedetto infatti, se usato con fede e con il Patrocinio del Santo protegge:

  • Dalle epidemie;
  • Dai veleni;
  • Da certe malattie speciali;
  • Dai Malefici;
  • Dai pericoli spirituali e materiali che possono procurare il Demonio;

st-benedict-medal1



La Santa Fede l’ha arricchita con numerose indulgenze:

  • Indulgenza Plenaria in punto di morte;
  • Indulgenza Parziale.

San Benedetto fu un vero monaco. La sua opera fu il frutto di una sapienza ascetica nata dai Padri dei deserti orientali, e trasmessa all’Occidente attraverso un patrimonio di regole, racconti di pellegrinaggi, biografie e dissertazioni. Rinnegò i privilegi della sua origine patrizia per rifugiarsi nella selva di Subiaco per vivere da eremita. Lì, nel silenzio e nell’estasi maturò la sapienza profetica delle scritture, disprezzò il mondo e aumento a dismisura il desiderio bruciante di cercare e amare Dio.




Redazione Papaboys



.

3 COMMENTI

  1. Anche io vorrei prendere i voti di eremita diocesana. Se lo Spirito Santo è colui che ispira questo, possa realizzarsi.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome