Home News Ethica et Oeconomia La conversione di Paolo e il miracolo della Grazia

La conversione di Paolo e il miracolo della Grazia

Di fronte alla statura spirituale di Paolo, apostolo delle genti e gigante del dialogo, si rischia di dimenticare che egli è stato un uomo come tanti, cresciuto attraverso trionfi e sconfitte. I testi che ne raccontano la vicenda – gli Atti degli Apostoli, tredici lettere e la letteratura apocrifa – contribuiscono a offrire squarci inattesi di una personalità poliedrica e dinamica. Gli estremi del suo percorso di vita si collocano tra la via che conduce a Damasco e le porte di Roma.

1422182213_La-Conversione-di-San-Paolo

Al primo estremo appartiene la cosiddetta “conversione”. L’autore degli Atti vede concretizzata in figure precise la forza che comincia a disarmare Saulo: Stefano, prima dell’evento di Damasco; il Risorto, sulla via che conduce alla città; Anania, quando Saulo, cieco, giace disorientato. In tal modo viene confermata una verità di fondo: nessuno si costruisce da solo, in un puro “faccia a faccia” con Dio. Questi può anche abbagliare e sconvolgere, ma si serve sempre di persone concrete per svelare il suo disegno.
All’altro estremo ci misuriamo con un Paolo carico di anni. Non più lo strenuo difensore della Legge, ma l’uomo dal cuore grande, universale. Con lui gli equilibri del mondo sono cambiati: il baricentro della fede si è spostato da Gerusalemme a Roma; il fulcro dell’identità religiosa dal tempio alla ferialità delle chiese domestiche, mentre i principi della separazione e dell’elezione hanno ceduto il passo a quelli dell’incarnazione e dell’inculturazione.

File--Saint_Paul_Writing_His_Epistles-_by_Valentin_de_Boulogne

Dietro un uomo di siffatta statura, c’è una personalità forgiata sotto i colpi di numerose sconfitte e poche vittorie. Tra le esperienze più dolorose, l’irrigidimento di Antiochia, gli insulti dei fratelli di Corinto, la defezione di alcuni collaboratori… Non tutto è luce. Come nella creazione, nella vicenda di Paolo c’è anche del “fango”, ma quello che Dio ne sa fare è al di là di ogni attesa. Paolo e il suo slancio apostolico sono un miracolo della grazia di Dio (1 Corinzi, 15, 10).

Don Giacomo Perego, direttore editoriale Edizioni San Paolo

Redazione Papaboys (Fonte www.sanpaolostore.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,853FansLike
19,459FollowersFollow
9,784FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

video covid

Clotilde ha 37 anni: “Sono ricoverata con il casco a ossigeno,...

«Il Covid esiste e non è una malattia per vecchi, io sono giovane eppure eccomi qui». A raccontare la sua esperienza con il virus...