Pubblicità
HomeNewsItaliae et EcclesiaCon la colletta per le zone terremotate nelle chiese sono stati raccolti...

Con la colletta per le zone terremotate nelle chiese sono stati raccolti 16 milioni

La Cei ha messo a disposizione un contributo significativo, dai fondi dell’8×1000, per ognuna delle 26 diocesi colpite dal terremoto del Centro Italia, quindi anche fuori dal cratere del sisma.

terremoto

A renderlo noto, tracciando il “quadro più ampio dell’intervento della Chiesa italiana” a favore delle popolazioni terremotate – in cui si inseriscono anche le due realizzazioni che verranno alimentate anche grazie alle risorse del concerto “Avrai” di Claudio Baglioni, a Norcia e in varie zone del territorio – è stato monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, che in Sala Stampa vaticana ha ricordato che la raccolta promossa in tutte le diocesi il 18 settembre pro-terremotati “ha totalizzato 16 milioni di euro, fino a questo momento”.

Famiglie, attività produttive, centri di comunità, chiese”: queste le quattro “priorità” vincolanti per le cifre dell’8×1000 devolute alle popolazioni del Centro Italia. I due progetti finanziati anche grazie al Concerto “Avrai”, ha assicurato il vescovo, “aiuteranno a dare una spinta in avanti al lavoro che già la Cei sta facendo, con grande vantaggio del ‘ponte’ che si è creato con le realtà governative”. Il primo terremoto del 24 agosto, ha ricordato Galantino, “ha avuto primo immediato intervento da parte delle risorse dell’8×1000 gestite dalla Cei”, con un milione di euro messo a disposizione dai vescovi poche ore dopo la prima scossa. Poi è cominciata l’opera di ricognizione in presenza immediata, grazie alla rete della Caritas e poi alla visita dello stesso Galantino e del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei.

Foto di F.Troccoli
Foto di F.Troccoli




Il 30 ottobre, un altro intervento immediato: 250mila euro a disposizione di ogni diocesi toccata dal terremoto, con le quattro priorità indicate dalla presidenza. Sono solo alcuni esempi degli interventi di solidarietà resi possibile grazie alla gestione della Cei dei fondi 8×1000: nel 2015, ha riferito Galantino, sono stati 742 i progetti finanziati fuori dall’Italia, per un totale di 115 milioni di euro, e ora “sono in corso due progetti di 75 milioni”. “Quando ci chiedono ‘gli immigrati dove stanno?’ – ha detto il segretario della Cei – noi rispondiamo: lo facciamo da 20 anni. Sono 30mila gli immigrati ospitati oggi in Italia, solo nelle strutture che afferiscono direttamente alla Chiesa”.




Redazione Papaboys (Fonte www.avvenire.it)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,154FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

corona.avvento

Conosci davvero tutti i segreti dell’Avvento?

Con la prima Domenica d'Avvento ha inizio l'Anno Liturgico, un vero e proprio nuovo cammino della Chiesa che ha come meta Gesù. E' un percorso...