La Caritas di Milano cerca 1.000 ambasciatori per Expo 2015

expoLOMBARDIA – MILANO – A Bouar, nella Repubblica centroafricana, Jaqueline insegna ai contadini come rendere più produttivi i terreni che coltivano. Nei villaggi del Mozambico, Paulo spiega alle donne dei villaggi come migliorare la dieta dei figli, utilizzando i prodotti dell’orto. In Moldova, Igor distribuisce i pasti ai senza tetto di Chisinau.

Per portare a Expo 2015 la voce di chi ogni giorno combatte contro la fame nelle periferie del mondo, Caritas ambrosiana cerca mille “ambasciatori”, volontari che durante i sei mesi dell’esposizione universale facciano riflettere i visitatori sul tema dell’alimentazione e le sue contraddizioni, incaricati di “mostrare come mai, nonostante siamo in grado di produrre cibo per tutti, non tutti gli abitanti della terra hanno accesso al cibo in modo adeguato e sufficiente”.

I volontari accompagneranno i visitatori, aiuteranno a organizzare gli eventi che Caritas realizzerà all’interno del sito espositivo, accoglieranno le delegazioni delle Caritas nazionali che arriveranno a Milano da tutto il mondo.

I requisiti richiesti sono maggiore età, buona capacità relazionali, conoscenza eventuale di una lingua straniera e diponibilità di dedicare almeno una settimana o 3 week-end consecutivi a uno dei servizi che verranno proposti. Info: [email protected]

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome