Home News Res Publica et Societas La Camera ha votato la fiducia a Conte, con 321 si. Più...

La Camera ha votato la fiducia a Conte, con 321 si. Più difficile il passaggio al Senato di questo martedì

Il primo scoglio è sorpassato per Giuseppe Conte e per la tenuta del suo governo. In serata la Camera ha votato la sopravvivenza del Governo, con maggioranza di 321 si.

321 voti a favore. Conte incassa una fiducia piena alla Camera, con sei voti oltre la maggioranza assoluta pari a 315, nella prima prova per la sopravvivenza del governo. Hanno votato sì cinque deputati ex M5S, il dissidente sempre 5S Andrea Colletti e l’azzurra Renata Polverini che, con io suo sì, ha annunciato l’addio a Forza Italia. Ventisette gli astenuti, 259 i voti contrari. Ora la palla passa al Senato, dove i numeri sono strettissimi.

Il premier alla prova dell’aula, superata quindi. Domani è atteso al Senato.

A Montecitorio ha chiesto l’appoggio dei “volenterosi” di area “europeista: liberale, popolare, socialista”. Promette quindi che lascerà la delega ai Servizi “a un’autorità delegata di mia fiducia”, e quella all’agricoltura, e si impegnerà per “una riforma elettorale proporzionale” e “un grande progetto di riforma fiscale”.

PUOI LEGGERE ANCHE: La crisi politica italiana. A tutto si pensa, di tutto si parla, tranne che delle famiglie in difficoltà! DIRETTA DALLA CAMERA LIVE

Crisi di governo: ecco cosa accadrà oggi
Crisi di governo: ecco cosa accadrà oggi (ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Le opposizioni in aula hanno chiesto le dimissioni.

Salvini attacca: “Ormai vive su Marte”. No alla fiducia da Fi e Udc. Iv si asterrà, ma la ricucitura è quasi impossibile. Zingaretti ammette: “La strada è più stretta di quanto si immagini perché non possiamo accettare di tutto”.

Cosa succede questo martedì al Senato? Quanti voti servono?

Raggiungere quota 161 è al momento considerato un miraggio. Italia Viva conferma la scelta di astenersi ma alla maggioranza basterà un voto in più delle opposizioni per vincere questo round

Domani il voto di fiducia nell’aula del Senato dovrebbe cominciare intorno alle 19.30 e potrebbe concludersi alle 20.30. Così secondo una stima dei tempi, tenendo conto dell’intervento del premier Giuseppe Conte, che prenderà il via alle 9.30, la discussione e i vari passaggi previsti in Aula per la fiducia. In particolare, dopo le comunicazioni di Conte, sono state programmate almeno 2 ore di dibattito, poi una pausa verso le 12.30 con la ripresa dell’Aula alle 13.30 e altre tre ore di discussione. Nel pomeriggio ci sarà la replica del premier e successivamente altri 60 o 90 minuti riservati alle dichiarazioni di voto. Fino alla chiama e quindi il voto finale.

 

“Aiutateci a ripartire”, dice il premier in Aula a Montecitorio lanciando un appello ai quei “volenterosi” che potrebbero salvare il governo dandogli la stabilità necessaria ad andare avanti, promettendo l’impegno per una nuova legge elettorale in senso proporzionale.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,980FansLike
20,877FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Giovanni Paolo II e Lourdes

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione di Lourdes O Santa Madre di Dio, che stai davanti al Signore, ricordati di...