La bambina addolorata che testimoniò il viaggio del padre dal Purgatorio al Paradiso

Nel XVII secolo, una ragazzina addolorata andò dall’abate benedettino Millán de Mirando al monastero di Nostra Signora di Montserrat, pregandolo di celebrare tre Messe per il padre defunto.

La bambina era convinta che quelle Messe avrebbero accelerato il viaggio di suo padre verso il Paradiso, liberandolo dalle pene del Purgatorio. Toccato dalla fede della ragazzina, l’abate celebrò la prima Messa il giorno dopo.

Durante la Messa la bambina era inginocchiata, e quando guardò in alto vide il padre vicino all’altare su cui il sacerdote stava celebrando la Messa. Descrisse il padre come “in ginocchio, circondato da fiamme spaventose” e sul gradino più basso dell’altare. Il sacerdote venne avvertito di quel fenomeno miracoloso e disse alla ragazzina di mettere un pezzo di tessuto dove era inginocchiato il padre. Il tessuto andò subito in fiamme sotto gli occhi di tutti, anche se il sacerdote non riusciva a vedere il padre della bambina. Quell’episodio rappresentava il padre che veniva purificato dalle fiamme del Purgatorio.

Durante la seconda Messa per l’anima del padre, la ragazzina lo vide di nuovo. Questa volta era su un gradino superiore e stava in piedi accanto al diacono, “con una veste a colori vivaci”. A quel punto il padre era ancora in Purgatorio, ma non era più toccato dalle sue fiamme.






In occasione della terza Messa la bambina vide il padre per l’ultima volta. Durante la celebrazione eucaristica indossava “una veste bianca come la neve”, ma alla fine della Messa accadde qualcosa di straordinario, perché la bambina esclamò: “Mio padre sta andando via e sta ascendendo al cielo!” Non si dovette più preoccupare per l’anima del papà, e seppe che aveva raggiunto le porte del Paradiso.




Fonte it.aleteia.org

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome