HomeNewsRes Publica et SocietasItalia nella tempesta. Cosa succede adesso? Visioni e scenari per un 'Draghi...

Italia nella tempesta. Cosa succede adesso? Visioni e scenari per un ‘Draghi bis’ o elezioni

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, dopo che Mattarella ha respinto le sue dimissioni, ha incontrato la Presidente del Senato Elisabetta Casellati a palazzo Madama.

Draghi parlamentarizzerà la crisi mercoledì 20 luglio.

Mario Draghi non ha potuto incontrare stasera il Presidente della Camera Roberto Fico a causa del covid. Draghi, che è nel pieno delle sue funzioni, sarà in visita istituzionale in Algeria lunedì 18 e martedì 19.

Mattarella respinge le dimissioni e lo rinvia alle Camere

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Palazzo del Quirinale il presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, il quale ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto.

Lo riferisce il Quirinale in una nota. Il presidente della Repubblica – si spiega – non ha accolto le dimissioni e ha invitato il presidente del Consiglio a presentarsi al Parlamento per rendere comunicazioni, affinchè si effettui, nella sede propria, una valutazione della situazione che si è determinata a seguito degli esiti della seduta svoltasi presso il Senato della Repubblica.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Una crisi parlamentarizzata

Mercoledì il passaggio parlamentare per comprendere meglio la situazione ma Draghi – atteso lunedì e martedì ad Algeri per un vertice intergovernativo –  sembrerebbe deciso a mollare l’incarico perchè nonostante “il massimo impegno” messo in atto “per proseguire nel cammino comune,  questo sforzo – afferma – non è stato sufficiente”.

I 5 stelle affermano di aver preso atto delle dimissioni, Pd e Forza Italia spingono per un Draghi bis, la Lega attende, Fratelli d’Italia chiede di andare alle urne per le elezioni anticipate.

Le reazioni

L’Europa guarda all’Italia “con preoccupato stupore”, dice il commissario europeo all’Economia Gentiloni. Gli fa eco il presidente di Confindustria Bonomi che sottolinea la “totale incredulità per gli sviluppi politici” delle ultime ore. Chiusura a -3,44% per la Borsa di Milano che brucia così 17 miliardi di euro.

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita