Ti affido Gesù la nuova settimana che inizia: fammi vivere nella pace!

Ti affido Gesù la nuova settimana che inizia: fammi vivere nella pace!

Preghiere per i momenti di difficoltàLe difficoltà le incontriamo tutti, ogni giorno. Qualche volta la prova che dobbiamo superare è più dura e più difficile, ci sembra proprio di non potercela fare… in quei momenti confidiamo nel Signore.

Dio non affida a nessuno un peso più grande di quello che è in grado di sopportare. Come viene concepito il dolore nella tradizione ebraico – cristiana? In quanto profonda esperienza umana, la sofferenza non può non chiamare in causa Dio: “Avviene forse nella città una sventura che non sia causata dal Signore?” (Am 3, 6); “Io formo la luce e creo le tenebre, / faccio il bene e provoco la sciagura; / io, il Signore, compio tutto questo” (Is 45, 7). Il credente riconosce la frattura esistente tra l’immagine di Dio e la realtà del mondo, perciò deve prendere sul serio la sofferenza. La fede non risolve automaticamente i problemi posti dal dolore, ma offre un particolare punto di vista nell’affrontarli; il pensiero biblico avvertì fin dall’inizio la necessità della “Teodicea” – come G. W. Leibniz avrebbe chiamato la necessità della giustificazione di Dio in un mondo pervaso dal Male – e lo vede nei capp. 2 e 3 della Genesi.

Il cap. 2 presenta un mondo felice, una perfetta armonia tra Dio e l’uomo, tra l’uomo e la donna, tra l’umanità e il cosmo. Nel cap. 3 il mondo è contaminato dal peccato e dalla morte, dalla prepotenza e dalla passione, dai dolori del parto e dalla fatica del lavoro, provocati dall’uomo che ha fatto un cattivo uso del divino dono della libertà ricevuto dal suo Creatore, ma ci viene insegnato che non era quello il mondo voluto da Dio. All’origine del cataclisma cosmico che ha alterato il disegno benefico del Creatore c’è il peccato dell’uomo, dalle cui innumerevoli radici è sgorgato il dolore, ma il Male non è un tragico destino cui l’umanità debba rassegnarsi. La sofferenza diventa un’esperienza vivificante, una sorta di “pedagogia divina” perché Dio dal Male può far derivare anche il Bene: è quello che dice Giuseppe ai suoi fratelli: “Se voi avete pensato del male contro di me, Dio ha pensato di farlo servire a un bene, per compiere quello che oggi si avvera” (Gn 50, 20).

.

Nei momenti più dolorosi, quando tutto ci sembra perduto, socchiudiamo per un istante gli occhi e liberiamoci, per quanto possibile, di ogni pensiero, consegnandoli nelle mani del Signore. Lui è sempre qui, accanto a noi, anche nel dolore, anche nella disperazione, anche quando ci sembra di essere soli, contro tutto e contro tutti, il Signore è al nostro fianco e ci dice:

.

“Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo”

(Mt 28,20)

Chiediamo aiuto a Gesù, chiediamogli di aiutarci a portare il peso della nostra Croce!

“Coraggio, sono io, non abbiate paura…e il vento cessò”

(Mc 6,51)

[box]

Pietro allora gli rispose: «Signore, se sei tu, comandami di venire verso di te sulle acque». Ed egli disse: «Vieni!». Pietro scese dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù. Ma, vedendo che il vento era forte, s’impaurì e, cominciando ad affondare, gridò: «Signore, salvami!». E subito Gesù tese la mano.
(Mt 14,28-31)

[/box]

Tendiamo la nostra mano al Signore e facciamoci aiutare da Lui con queste preghiere:

Io sarò con te, non aver paura

[box]
Cristo Gesù dice a coloro che egli ama:
io sarò con te. Non aver paura.

Che io possa, o Signore,
confidare in Te
durante le prove della vita.

Tu sarai mio costante compagno.
Quando non potrò sostenermi
tu mi porterai teneramente
tra le tue braccia.

Che io non abbia timore
per quello che mi succederà domani.

So che Tu ti preoccupi oggi di me,
e lo farai anche domani
e ogni giorno della mia vita.

Vangelo

Tu, o Cristo Gesù,
mi libererai dalla sofferenza
e mi darai forza
per sopportarla pazientemente.

Tutto questo mi tranquillizzi
e liberi il mio pensiero
dalla vanità delle cose,
dalle angosce della vita
e dalle preoccupazioni inutili.

Sento risuonare ancora
la Tua voce
che mi dice:
lo sarò con te, non aver paura.

Grazie,Signore.[/box]

 

Troverò in Te aiuto e conforto

[box]O Signore, ora che il dolore, la tristezza e la trepidazione
pesano sul mio cuore, guidami -con la chiarezza della fede-
a trovare in Te l’aiuto e il conforto.
Lo Spirito Santo mantenga in me la certezza di essere tuo figlio
aiutandomi ad accettare dalla tua mano tutti gli avvenimenti.
Persuadimi che Tu, Padre, li fai servire al mio bene e,
rispettando la libertà umana, ricavi sempre il bene dal male.
Fa che nella certezza del tuo amore io trovi risposta
a quelle domande che superano la sapienza umana.
Io possa sentire, sulla mia strada dolorosa,
il tuo passo sicuro che non mi abbandona.
Credo in Te, o Signore, perchè sei la verità.
Spero in Te perchè sei fedele.
Amo Te perchè sei buono.[/box]

Donaci un sicuro rifugio

[box]O Dio onnipotente e misericordioso,
ristoro nella fatica, sostegno nel dolore, conforto nel pianto,
ascolta la preghiera, che coscienti delle nostre colpe, rivolgiamo a te:
salvaci dalle angustie presenti
e donaci un sicuro rifugio nella tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.[/box]

Nelle difficoltà

[box]Signore, che pensi ai gigli del campo
e agli uccelli dell’aria,
li vesti e li nutri e li fai prosperare,
manifesta anche su di me
la tua provvidenza paterna.

Aiutami, mio Dio:
poiché la nostra salvezza può venire
soltanto da uomini onesti e buoni,
metti nel loro cuore
il senso della giustizia,
dell’onestà e della carità.

Vivere da Risorti

Guarda, o Padre, la nostra famiglia,
che fiduciosamente aspetta da te
il pane quotidiano.
Rasserena la nostra vita,
fortifica i nostri corpi, perché
possiamo corrispondere più facilmente
alla tua grazia divina
e sentire su di noi,
sulle nostre preoccupazioni e angustie,
il tuo amore paterno.

(Papa Paolo VI)
[/box]

Non scoraggiarti mai

[box]Quando la salita ti sembra dura: non fermarti.
Quando la nottata pare oscura: non voltarti in dietro.
Quando il cuore piange: sorridi, impegnati.
Quando credi che tutto sia fallito: non mollare.
Quando ti senti affaticato, debole: respira, riposati.
Quando hai perso tutte le speranze: abbi fede.
Quando ti senti agitato: prega e spera.
Quando pensi che tutte le sofferenze cadono su di te,
c’ e’ sempre un ragione per ricominciare un’altra volta.
Gesu’ ti guiderà ad andare avanti, a viaggiare.

Non scoraggiarti mai:
Dio ha tanti progetti per tirarti fuori.
E’ facile buttarsi a terra quando le cose vanno male,
ma Dio lavora nelle nostre vite nonostante il dolore e il dispiacere.
Ricordati la prossima volta che se la tua vita e piena di prove,
può essere un disegno tutto scelto su misura per te,
che la grazia di Dio ti giunge in soccorso.

(Roberto  Bari)[/box]

La preghiera dell’infermo

[box]
Signore, comincia un nuovo giorno,
ed io mi trovo infermo
tra queste quattro mura.

Quando stavo bene
non sapevo apprezzare
la gioia di alzarmi balzando
con un salto dal letto
e di aprire le imposte
per far entrare la luce come un torrente
nella mia stanza.

Non apprezzavo la felicità
di offrirti in ginocchio
il mio corpo desto, i miei occhi,
le mie braccia, i miei piedi,
tutti i miei muscoli,
e prepararmi ad una nuova giornata di lavoro.

E’ stata necessaria questa malattia,
o Signore,
per rendermi conto che la salute è un dono
della tua bontà,
e che io non sapevo ringraziarti.

Per riparare l’indifferenza di allora
ti offro il mio corpo immobilizzato,
la mia fronte bagnata dal sudore della febbre,
le mie mani inoperose,
le mie ore di insonnia,
questo lungo giorno che mi aspetta.

Sin da ora unisco la mia sofferenza alla tua
Per questa intenzione…
Ti offro le gioie che mi procurano
Le visite che spero di ricevere.

Ti offro tutte le attenzioni premurose
che avranno verso di me,
e delle quali tanti malati si vedono privati.

Concedimi in ogni parte di questa giornata
La forza di accettare sorridendo la
Prova della sofferenza
Senza ribellarmi.

Fa, o Signore Gesù, che io sia un malato
disponibile ad accettare le cure,
che dia buon esempio
per la mia pazienza e per la mia gentilezza,
nei momenti nei quali
necessito del servizio degli altri.

Che io possa dimostrare sinceramente
la mia riconoscenza.

In questo modo riuscirò a dare
buona testimonianza,
come tuo discepolo,
anche durante la malattia.
[/box]

Preghiera per chiedere il dono della speranza

[box]
O Padre,

come il sole illumina la terra e le dà calore e vita,
così il tuo amore ravviva in noi la tua presenza,
nella quale noi viviamo, ci moviamo ed esistiamo.

Come nel passato sei stato fra noi
nel momento della difficoltà,
ora continua a beneficarci con
il tuo santo aiuto.

Ora ti prego, Signore,
guarda con bontà quello che si sta compiendo
per il mio bene.

Guida con sapienza i medici
E tutti coloro che si prendono cura di me.

Infondi, con la tua grazia,
la tua forza guaritrice,
perché ritornino in me la salute e la forza.

Ed io innalzerò un rendimento di grazie
Per la tua misericordia senza limiti.

Amen.
[/box]

Gesù, allontana da me questa sofferenza

[box]Allontana da me questa sofferenza, Signore.
Sono le parole che Ti rivelo dalla mia croce.
Il dolore che provo è lancinante, però io so che Tu mi salverai,
che io risorgerò con Te.
A braccia aperte io mi getto verso Te,
sapendo che il porto in cui approdo
è un luogo sicuro.
Prendi anche questa volta, o Signore,
la mia sofferenza e trasformala
nella gioia di una nuova resurrezione.[/box]

Preghiera a Maria nei momenti dolorosi

[box]Se i miei progetti, pazientemente costruiti,
crollano sconvolti
dalle difficoltà e dalle prove,
e i miei desideri, anche i più buoni e onesti,
si rivelano vani,
Maria, aiutami, vieni in mio soccorso.

Se il dolore entra nella mia casa,
confonde e scuote il mio cuore,
e mi sembra di essere improvvisamente
abbandonata/o e inerme,
impotente e senza risorse,
Maria, aiutami, vieni in mio soccorso.

Se la malattia e la morte
s’annunciano
là dove mi possono sembrare un assurdo,
dove salute e vita reclamano i loro diritti,
e i disegni di Dio mi appaiono incomprensibili,
Maria, aiutami, vieni in mio soccorso.[/box]

Guariscimi Signore

[box]Signore Gesù,
credo che sei vivo e risorto.
Credo che sei presente realmente
nel Santissimo Sacramento dell’altare
e in ciascuno di noi che crediamo in te.
Ti lodo e ti adoro.

Ti rendo grazie, Signore, per essere venuto da me,
come pane vivo disceso dal cielo.
Tu sei la pienezza della vita,
Tu sei la risurrezione e la vita,
Tu, Signore, sei la salute dei malati.
Tu sei l’eterno presente e mi conosci.
Ora, Signore, ti chiedo d’aver compassione di me.
Visitami per il tuo Vangelo,
affinché tutti riconoscano
che tu sei vivo, nella Chiesa, oggi;
e che si rinnovi la mia fede e la mia fiducia in te;
te ne supplico, Gesù.

Abbi compassione delle sofferenze del mio corpo,
del mio cuore
e della mia anima.
Abbi compassione di me, Signore,
benedicimi e fa’ che possa riacquistare la salute.
Che cresca la mia fede
e che mi apra alle meraviglie del tuo amore,
perché sia anche testimone
della tua potenza e della tua compassione.
Te lo chiedo, Gesù,
per il potere delle tue sante piaghe,
per la tua santa croce
e per il tuo preziosissimo sangue.

Guariscimi, Signore.
Guariscimi nel corpo,
guariscimi nel cuore,
guariscimi nell’anima.
Dammi la vita,
la vita in abbondanza.
Te lo chiedo per l’intercessione
di Maria Santissima, tua Madre,
la Vergine dei dolori,
che era presente, in piedi, presso la tua croce;
che fu la prima a contemplare le tue sante piaghe,
e che ci hai dato per Madre.
Tu ci hai rivelato di aver preso su di te i nostri dolori
e per le tue sante piaghe siamo stati guariti.
Oggi, Signore, ti presento con fede tutti i miei mali
e ti chiedo di guarirmi completamente.
Ti chiedo, per la gloria del Padre del cielo,
di guarire anche i malati della mia famiglia e i miei amici.

Fa’ che crescano nella fede, nella speranza
e che riacquistino la salute
per la gloria del tuo nome.
Perché il tuo regno continui
ad estendersi sempre più nei cuori
attraverso i segni e i prodigi del tuo amore.
Tutto questo, Gesù,
te lo chiedo perché sei il Salvatore.

Tu sei il Buon Pastore
e noi tutti siamo le pecorelle del tuo gregge.
Sono così sicuro del tuo amore,
che prima ancora di conoscere il risultato della mia preghiera,
ti dico con fede:
grazie per tutto quello che farai per me
e per ciascuno di loro.
Grazie per i malati che stai guarendo ora,
grazie per quelli che stai visitando
con la tua misericordia.

(Emiliano Tardif)[/box]

Preghiera nei momenti di sofferenza

[box]Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?
Improvvisamente un’immensa pesantezza è caduta su di me, e non so dove fuggire.
Non ho più voglia di vivere.
Dove sei Signore?
Trascinato senza vita, verso un deserto immobile, soltanto ombre circondano le mie frontiere.
Come posso uscirne?
Pietà di me, mio Dio…
Come una città assediata, mi circondano, mi opprimono, mi soffocano l’angoscia, la tristezza, l’amarezza, l’agonia.
Come si chiama tutto questo?
Nausea?
Tedio della vita?
…Non dimentico, Gesù, Figlio di Dio e servo del Padre, che là, nel Getsemani….il tedio e l’agonia ti oppressero fino a farti versare lacrime e sangue.
Una pesante tristezza di morte inondò la tua anima, come un mare amaro…Ma tutto passò!
Io so, che anche la mia notte passerà.
So che squarcerai queste tenebre, mio Dio, e domani spunterà la consolazione.
Cadranno le grosse mura e di nuovo potrò respirare.
La mia anima sarà visitata e tornerà a vivere…
Grazie, mio Dio, perché tutto è stato un incubo, soltanto l’incubo di una notte che è già passata.
Adesso donami pazienza e speranza.
E si compia in me, la Tua volontà, mio Dio. Amen.[/box]

Nel dolore spero

[box]Signore, ho l’anima piena di amarezza
e rischio di essere sopraffatto
dallo sconforto.
Dammi la forza di accettare
questa sofferenza che mi fa partecipe
della tua passione e del tuo dolore.

E se in un istante di debolezza
mi dovesse sfuggire un gesto di rivolta,
protestando la mia innocenza,
ricordami, o Signore, che tu stesso,
pur essendo infinitamente buono,
sei stato crocifisso.

Rinnova in me il coraggio
di affrontare quanto mi riserva
la legge misteriosa del dolore,
che giorno dopo giorno
va restaurando nel mondo
la forza di vivere e sperare.[/box]

Preghiera per quando si è tristi e stanchi

[box]Fa’ o Dio che una positività totale
guidi il mio animo,
in qualunque circostanza mi trovi,
qualunque rimorso abbia,
qualunque ingiustizia
senta pesare su di me,
qualunque oscurità mi circondi
qualunque inimicizia,
qualunque morte mi assalga,
perché Tu che hai fatto tutti gli esseri,
sei per il bene.
Tu sei l’ipotesi positiva
su tutto ciò che io vivo.



(Don Luigi Giussani)[/box]

Signore, facci liberi!

[box]Signore,
che fra gli uomini drizzasti la Tua Croce, segno di contraddizione,
che predicasti e soffristi la rivolta dello spirito
contro le perfidie e gli interessi dei dominanti,
la sordità inerte della massa,
a noi oppressi da un giogo numeroso e crudele
che in noi e prima di noi, ha calpestato Te fonte di libere vite,
dà la forza della ribellione.
Dio,
che sei Verità e Libertà,
facci liberi e intensi;
alita nel nostro proposito,
tendi la nostra volontà,
moltiplica le nostre forze,
vestici della tua armatura.
Noi ti preghiamo, Signore,
tu che fosti respinto, vituperato, tradito, perseguitato, crocifisso.
Nell’ora delle tenebre
ci sostenga la Tua vittoria:
sii nell’indigenza viatico,
nel pericolo sostegno,
conforto nell’amarezza.
Quanto più si addensa e incupisce l’avversario,
facci limpidi e dritti.
Nella tortura serra le nostre labbra.
Spezzaci, ma non lasciarci piegare.
Se cadremo,
fa’ che il nostro sangue si unisca al Tuo innocente
e a quello dei nostri morti
a crescere al mondo giustizia e carità.
Tu che dicesti: «lo sono la resurrezione e la vita»,
rendi nel dolore all’Italia una vita generosa e severa.
Liberaci dalla tentazione degli affetti: veglia sulle nostre famiglie.
Sui monti ventosi e nelle catacombe delle città, dal fondo delle prigioni,
noi Ti preghiamo;
sia in noi la pace che tu solo sai dare.




Dio della pace e degli eserciti,
Signore che porti la spada e la gioia,
ascolta la preghiera di noi ribelli per amore.

Amen[/box]

24 COMMENTI

  1. Grazie Gesù per quanto fai x me.Non abbandonarmi nei momenti di dolore ma aiutatemi a superarli.Guardi i miei figli e tutti i bimbi del mondo,allontana le guerre e fa che la gente viva del tuo amore.Ti voglio bene.grazie.

  2. Gesù mio ti avevo perso, ma ora che ti ho ritrovato non voglio più lasciarti. Ti prego Gesù tienimi stretta al tuo Cuore. Non mi lasciare. Vi amo, grazie Gesù Grazie Maria,grazie Dio.

      • Grazie signore mio Gesù anke se le cose mi giorno male soprattutto per il lavoro che nn va io ti ringrazio lo stesso… Grazie x questa serenità che ho nel mio cuore tu sei qui al mio fianco e questo mi fa stare tranquillo nn ostante tutto che ho le mie paure… Gesù le tue parole sono vive mi consoli nonostante la mia poca fede che ho grazie signore Gesù

  3. Caro Gesù …aiutami ad uscire da questo dolore dammi forza e coraggio. Allontana da me ansia e negatività gente che mi sta uccidendo che mi opprime sul petto !aiutami a ritrovarti come un tempo! Grazie Gesù aiutami con il tuo bellissimo sorriso !!!

  4. Sono solo ed abbandonato. Ed ora anche malato; sto cercando di riavvicinarmi a Dio. Spero che mi perdoni per i miei numerosi peccati e mi faccia superare questo terribile momento. Grazie Signore

  5. Gesù, ti prego, fai che mio figlio trovi lavoro.
    Ho già perso mio marito, dammi almeno una gioia, aiutami a guidare i miei figli, stammi vicino.

  6. Grazie gesu’ per il bellissimo dono che ho sempre aspettato e ora a 38 anni diventerò mamma…per me è una gioia immensa inaspettata…fa che la mia creatura possa crescere con suo padre che non lo vuole riconoscere alla sua nascita…sono di un mese,prego tanto perché tutto ciò si avveri e magari con il desiderio di formare famiglia come in passato voleva…grazie Gesù

    • PREGO PER TE CHE TUTTO CIO SI AVVERI, HO SEMPRE AVUTO IL TUO DESIDERIO. MA OGGI SONO UN PADRE CHE VIVE CON SUA FIGLIA. MA DI UNA COSA SONO CERTO DIO è DENTRO NOI

  7. Mio signore ti invoco ma tu non ci sei. Troppe prove mi hai dato è non riesco più a sopportare. Ma vado avanti. Mi chiedo il perché se sia giusto avermi dato la sofferenza che non meritavo. Guarda il mio cuore. …non lo merito. Eppure spero in te e ti amo con tutto il mio cuore

  8. Signore per anni hai caricato la mia vita di dolore e prove senza fine. Mi hai aiutato a recuperare le energie solo per affrontare nuove situazioni negative. Mi sono state negate le cose fondamentali della vita, lavoro e famiglia, per cui ho lottato tanto. Ti cerco senza più fiducia.

  9. Aiutami Dio nel nome di Gesù.
    Ti prego signore tanti sono i miei nemici che vogliono farmi cadere.
    Disperdi tutti quelli che vogliono il mio male.
    Per il sangue che hai versato sulla croce.
    Aiutami……
    Antonio.

  10. Signore oggi ho affidato a te tutte le mie paure e problemi , liberami dal male e ti prego ascolta tutte le nostre preghiere e donaci salute lavoro e amore verso il nostro prossimo , amen

  11. Voglio che Gesu’ esaudisca le mie preghiere ..e metta fine alla mia lunga ed eterna sofferenza e solitudine….voglio nella mia vita la luce…il sole…voglio il ritorno del sole nel mio cuore…grazie Gesu’

  12. Ti prego Gesu’ allontana il male da me, stavo camminando sempre piu’ verso di te, ma la mia anima si sente persa, non voglio allontanarmi da te, aiutami stammi vicino

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome