Invocazione a Gesù e Maria per aiutarci nella solitudine e portare luce nelle nostre oscurità

Invocazione a Gesù e Maria per aiutarci nella solitudine e portare luce nelle nostre oscurità

Nel nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo

INVOCAZIONE
O Santissimo e adorabile Spirito, fatemi udire la vostra dolce e amabile voce.
Voglio essere come piuma leggera innanzi a voi affinché il vostro soffio mi porti dove vuole e io non gli opponga la minima resistenza.
(Venerabile liberman)

grazie-signore-gesù

 

Pregare il Credo

Una decina del Rosario secondo le intenzioni della Vergine Maria

Messaggio di Medjugorje del 25 Giugno 1988
“Cari figli, oggi vi invito all’amore, che è gradito e caro a Dio. Figlioli, l’amore accetta tutto, tutto ciò che è duro e amaro, a motivo di Gesù che è amore. Perciò cari figli, pregate Dio che venga in vostro aiuto, ma non secondo i vostri desideri, bensì secondo il suo amore. Abbandonatevi a Dio, perché Egli possa guarirvi, consolatevi e perdonatevi tutto ciò che in voi è di impedimento sulla strada dell’amore. Così Dio potrà plasmare la vostra vita e voi crescerete nell’ amore.
Glorificate Dio figlioli, con l’inno alla carità( 1 Cor. 13), perché l’amore di Dio, possa crescere in voi di giorno in giorno fino alla sua pienezza.
Grazie per aver risposto alla mia chiamata”

MEDITAZIONE

Accettare una solitudine umana totale per unirsi a Maria. tra la morte e la resurrezione di suo Figlio, lei e’ la sola a conservare la fede, la speranza, la carità. La risposta dell’umanità’ al sacrificio del Cristo è concentrata in lei sola. Allo stesso modo, in questo tempo che ci separa dalla resurrezione finale, solo in lei troviamo tutte le virtù per sperare, credere, amare e vedere, dal fondo della nostra valle di lacrime, il trionfo del Cristo.
Maria sarà sempre con Gesù, fino al sepolcro, dove colei che e’ la vita non può entrare, perché non cerca tra i morti Colui che e’ vivo. Perché Egli vive nel suo cuore; e lo Spirito di Gesù, separato dal corpo, riposa nello spirito nel cuore di Maria, mentre il suo corpo riposa nella tomba. ( Berulle)

PREGHIERA DI CONSACRAZIONE

Maria, madre del bell’Amore, io ti consacro ogni mio sentimento di solitudine, ogni mio desiderio umano di rifiutare la solitudine. Così come e’ scritto :
Non e’ bene che l’uomo sia solo, e’ scritto anche che Dio ha plasmato dalla costola di Adamo un aiuto che gli fosse simile. Maria, dal costato del nuovo Adamo, quando il Figlio dell’Uomo si e’ addormentato sulla croce, con il colpo di lancia, e’ nata dall’acqua, dal sangue e dal fuoco del tuo cuore, la nuova Eva che e’ la Chiesa.
Maria, ottienimi di amare la solitudine perché solo così, da solo con il Solo, scompare la solitudine profonda e l’uomo ritrova il suo “vis-à-vis”. Maria, ti consacro tutti quelli che soffrono la solitudine fisica, la solitudine psicologica. Che essi ti incontrino, o Madre, o sorella, o amica, o diletta dei nostri cuori.

Antifona
Ogni vita è una Messa e ogni anima è un’ostia.
(Marthe Robin)

Salmo 122 (121)

Il Signore è mia luce e mia salvezza,
di chi avrò paura?
Il Signore e’ difesa della mia vita,
di chi avrò timore?

Quando mi assalgono i malvagi
per straziarmi la carne,
sono essi, avversari e nemici,
a inciampare e cadere.

Se contro di me si accampa un esercito,
il mio cuore non teme;
se contro di me divampa la battaglia,
anche allora ho fiducia.

Una cosa ho chiesta al Signore,
questa solo io cerco:
abitare nella casa del Signore
tutti i giorni della mia vita,
per gustare la dolcezza del Signore
ed ammirare il suo santuario.

Egli mi offre un luogo di rifugio
nel giorno della sventura.
Mi nasconde nel segreto della sua dimora,
mi soleva sulla nube.

E ora rialzo la testa
sui nemici che mi circondano;
immolerò nella sua casa sacrifici di esultanza,
inni di gioia canterò al Signore.

Ascolta Signore, la mia voce.
Io grido: abbi pietà di me! Rispondimi.
Di te ha detto il mio cuore:” Cercate il suo volto”;
il Tuo volto, Signore io cerco.

Non nascondermi il tuo volto,
non respingere con ira il tuo servo.
Sei Tu il mio aiuto, non lasciarmi
non abbandonarmi, Dio della mia salvezza.
Mio padre e mia madre mi hanno abbandonato,
ma il Signore mi ha raccolto.

Mostrami, Signore, la tua via,
guidami sul retto cammino,
a causa dei miei nemici.

Non espormi alla brama dei miei avversari;
contro di me sono insorti falsi testimoni
che spirano violenza.

Sono certo di contemplare la bontà del Signore
nella terra dei viventi.

Spera nel Signore, sii forte,
si rinfranchi il tuo cuore e spera nel Signore.

Antifona
Preghiera ad libitum (si possono fare delle litanie, delle invocazioni, un canto…quello che lo Spirito Santo suggerisce ai nostri cuori)

Invocazione finale

Maria Regina della Pace, prega per noi e per il mondo (3 volte)

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome