Home Speciali San Ioannes Paulus PP. II Quell'incredibile ed infinito Amore di San Giovanni Paolo II: la Madonna e...

Quell’incredibile ed infinito Amore di San Giovanni Paolo II: la Madonna e il Santo Rosario

Il Rosario, ‘corona di rose’ è una riflessione orante sulla vita di Gesù, fatta con Maria, attraverso alcuni quadri evange­lici: “i misteri”. «Recitare il Rosario, infatti, non è altro che contemplare con Maria il volto di Cristo». Da secoli è preghiera «amata da numerosi Santi ed incoraggiata dal Magistero».

GiovanniPaoloII-SantoRosario

Molti sono gli eventi legati alla Vergine che raccomanda il Ro­sario. Ognuno è libero di esserne affascinato. Il Sommo Pontefice Giovanni Paolo II ha integrato la dimensio­ne cristologica del Rosario aggiungendo “i misteri lu­minosi”, centrati su alcuni episodi della vita di Cristo. Ora, a maggior ragione, si può affermare che il Rosario è un “compendio del Vangelo”. 

Il metodo del Rosario

Nella Lettera apostolica R.V.M. Giovanni Paolo II scrive: «II Ro­sario, proprio a partire dall’esperienza di Maria, è una preghiera spiccatamente contemplativa. Privato di que­sta dimensione, ne uscirebbe snaturato, come sottoli­neava Paolo VI: “Senza contemplazione, il Rosario è corpo senza anima, e la sua recita rischia di divenire meccanica ripetizione di formule”».

II Rosario, basato sulla ripetizione, presuppone una fede viva ed un amore sincero a Cristo Redentore ed alla Vergine Maria.

«In effetti, esso non è che un metodo per con­templare. Come metodo, va utilizzato in relazione al fine e non può diventare fi­ne a se stesso. Tuttavia, essendo frutto di secolare esperienza, anche il metodo non va sottovalutato. Milita a suo favore l’esperienza di innumerevoli Santi». 

maxresdefault

“Non vergognatevi di recitare il Rosario da soli, mentre andate a scuola, all’università o al lavoro, per strada e sui mezzi di trasporto pubblico; abituatevi a recitarlo tra voi, nei vostri gruppi, movimenti e associazioni; non esitate a proporne la recita in casa, ai vostri genitori e ai vostri fratelli, poiché esso ravviva e rinsalda i legami tra i membri della famiglia. Questa preghiera vi aiuterà ad essere forti nella Fede, costanti nella carità, gioiosi e perseveranti nella speranza”. (san Giovanni Paolo II)

di Francesco Rossi per la Redazione Papaboys 

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,853FansLike
19,400FollowersFollow
9,779FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

La rubrica dedicata a San Giovanni Paolo II, 22 Ottobre 2020

San Giovanni Paolo II: chiedigli una grazia oggi, 22 Ottobre 2020,...

Pensieri e preghiera a Karol Wojtyla II da leggere oggi La rubrica dedicata a San Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla) - Giovedì, 22 Ottobre 2020 Le...