Improvviso miglioramento: Michael Schumacher non è più costretto a letto!

Michael Schumacher non è più costretto a letto, una piccola notizia di speranza per il grande campione di Formula Uno. Piccoli miglioramenti. La situazione rimane comunque difficile.

Michael Schumacher

Sono trascorsi cinque anni da quel 29 dicembre 2013 e non si hanno più notizie certe sulla salute di Michael Schumacher. Il campione di Formula Uno ha subito gravi danni cerebrali dopo essere caduto sugli sci sulle montagne francesi. Da quel momento le notizie sulle sue condizioni di salute sono sempre state molto vaghe e imprecise. Secondo alcune fonti riportate dal Daily Mail, si starebbe riprendendo. Mistero sui dettagli della riabilitazione.

L’ex pilota della Ferrari avrebbe compiuto qualche piccolo miglioramento. «Non è più costretto a letto né attaccato a macchinari per alimentarsi», fanno sapere sul tabloid britannico. E tutto grazie all’assistenza infermieristica e fisioterapica da 50mila sterline a settimana. Schumacher, che il prossimo 3 gennaio compirà 50 anni, continua a lottare per tornare in salute.

michael-schumacher-corinna-2018-twitter

Dopo due operazioni delicate si risvegliò dal coma nel giugno del 2014 per poi essere trasferito vicino al Lago di Ginevra in Svizzera. Alcuni sostengono che sia stato anche in una clinica a Dallas, in Texas, specializzata nel trattamento di lesioni cerebrali. Il direttore della clinica Mark Weeks ha dichiarato: «Abbiamo molta esperienza con i pazienti che stanno soffrendo questo tipo di trauma. Probabilmente non esiste un centro in Europa che tratti questi casi come noi».

Al suo fianco, oltre alla moglie Corinna e ai figli Mick e Gina Maria, anche suo padre Rolf che ha smentito le voci di un suo possibile trasferimento in una struttura specializzata negli Stati Uniti, confermando come Schumacher sia ancora nella sua residenza.

Fonte leggo.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome