Home News Res Publica et Societas Il sorriso di Fabrizio Frizzi rivivrà per le famiglie dei bambini ammalati

Il sorriso di Fabrizio Frizzi rivivrà per le famiglie dei bambini ammalati

Per 15 anni, Fabrizio Frizzi stato era il volto ufficiale della Giornata nazionale dell’Unitalsi. E in prima persona ha accompagnato i malati a Lourdes così come ha condotto molte manifestazioni nella Basilica sotterranea di San Pio X davanti a 15.000 persone, malati e volontari.

Di loro, ricordava in una testimonianza rilasciata a Tv2000 «colpiva il sorriso e la gioia di stare insieme in quel momento speciale» (Famiglia Cristiana, 26 marzo).

Il volto sorridente del conduttore era quello di un testimonial vero, sincero, vicino alle sofferenze di quelle persone che si recavano a Lourdes alla ricerca di una grazia o semplicemente per pregare la Madonna.

“Progetto dei piccoli”
Quel suo viso sereno e ottimista, tornerà a rivivere, in qualche modo, tra le famiglie dei piccoli ammalati che saranno ospiti nella Casa d’Accoglienza che Unitalsi Lombardia ha deciso di dedicargli a Milano.

Sono numerosi, infatti, i genitori costretti a lasciare le loro case per il ricovero dei loro bambini nelle grandi strutture ospedaliere milanesi. E prendendo spunto dal “Progetto dei piccoli” di Unitalsi, già in atto in alcune città nazionali, nascerà la casa di accoglienza “Fabrizio Frizzi”, testimonial e volontario dell’Unitalsi.

Difficoltà economiche
Il “Progetto dei piccoli” è nato dall’attenzione ai bisogni delle famiglie incontrate nei pellegrinaggi e nelle attività quotidiane organizzate dall’Unitalsi sui territori.





La difficoltà, soprattutto economica, di affrontare lunghi periodi fuori dal luogo di residenza per poter curare i propri bambini nei centri pediatrici di eccellenza è una delle preoccupazioni che l’Unitalsi ha voluto affrontare per dare sostegno alle famiglie che presentano questa esigenza.

I centri d’eccellenza pediatrica
A Milano infatti sono presenti centri di cura pediatrica di eccellenza uno di questi è l’ospedale Vittore Buzzi per i casi necessitanti di consulenza chirurgica pediatrica e una collaborazione con la Cardiochirurgia del Policlinico San Donato per i bambini necessitanti di cure cardiochirurgiche.

L’ospedale San Raffaele ha al suo interno un reparto pediatrico che si occupa della diagnosi e cura delle patologie pediatriche e dell’adolescenza, in particolare della endocrinologia, diabetologia, allergologia, gastroenterologia e immunoematologia. È Centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura del diabete mellito in età pediatrica e adolescenziale; Centro di riferimento per la diagnosi e la cura dell’ipotiroidismo congenito e dell’iperplasia surrenalica congenita, Centro referente per alcune malattie rare.

«A Milano – dice il presidente di Unitalsi Lombardi Vittore De Carli – mancava una struttura di questo tipo allora, una volta realizzata, abbiamo pensato di dedicarla a Fabrizio, al suo sorriso che per anni ci ha dispensato. Ecco tutti quelli che arriveranno nella casa troveranno in quella Casa un suo piccolo sorriso».

Fonte it.aleteia.org

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,750FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Madonna di Lourdes

Lourdes. Il caso di Maria Bailly, un miracolo incredibile ma ancora...

Lourdes: il miracolo di Maria Bailly dopo 100 anni ancora non riconosciuto Uno dei casi più incredibili mai avvenuti al santuario di Lourdes... Tra i casi...