Home Testimonium Il Santo di oggi 29 Maggio 2020 Santa Bona da Pisa, Vergine

Il Santo di oggi 29 Maggio 2020 Santa Bona da Pisa, Vergine

Pubblicità

Oggi la Chiesa ricorda Santa Bona da Pisa, Vergine

Santa Bona da Pisa, Vergine
Santa Bona da Pisa, Vergine

Pubblicità

Patronato: Assistenti di volo e guide turistiche

Emblema: Croce e la lettera

Pubblicità

LEGGI: Oggi la Chiesa ricorda un grande Papa. Ecco chi è

A Pisa, santa Bona, vergine, che compì con devozione frequenti pellegrinaggi in Terra Santa, a Roma e a Compostela. Redazione Papaboys 3.0

La vita

Bona nasce a Pisa verso il 1155/1156 nella parrocchia di San Martino di Guazzolongo nell’attuale quartiere di San Martino. Era l’unica figlia della famiglia; il padre Bernardo, era un mercante mentre la mamma proveniva dalla Corsica.

Il padre lascerà il tetto coniugale quando Bona ha soli tre anni, e ben presto madre e figlia si troveranno in grave difficoltà economica.

All’età di sette anni ebbe un primo incontro con Gesù e grazie a padre Giovanni dell’Ordine dei Canonici Regolari di San Agostino entrò in convento. Bona scelse di martoriare il suo corpo con prove sempre più dure e giunse ad indossare il cilicio dopo una nuova visione di Gesù.

All’età di dieci anni ebbe una nuova visione che la segnerà per la vita: insieme con Gesù e Maria incontra San Giacomo.

Preparata da padre Giovanni, all’età di dieci anni si presenta al Priore che la consacrerà al Signore.

A quattordici anni, dopo un’altra visione di Gesù, intraprende il suo primo viaggio in Terra Santa; nel tentativo di ritornare a Pisa con alcune sue compagne di viaggio viene ferita al costato e catturata dai saraceni. Riscattata da alcuni mercanti pisani, torna finalmente verso il 1175 nella sua stanzetta di San Martino.

Qui avviene una nuova visione: con Gesù si presenta San Giacomo che la invita ad unirsi a dei pellegrini in viaggio per Santiago de Compostela. Il pellegrinaggio era un’autentica avventura che durava circa nove mesi, i pellegrini sapevano di rischiare anche la morte.

Ragione per la quale era prassi normale stendere il testamento. Bona, così esile e continuamente sottoposta a prove fisiche che lei stessa si procurava, non esita, partecipa a quel primo pellegrinaggio, al quale seguiranno molti altri.

Cammino di Santiago
Cammino di Santiago

Il suo compito è di sorreggere nelle difficoltà, incoraggiare nei momenti più difficili, prestare soccorso sanitario ed invitare tutti i pellegrini alla preghiera e alla penitenza.

Raggiungerà ben nove volte Santiago ed altrettante volte ritornerà a Pisa! Ma guidò anche i pellegrini a Roma e raggiunse anche San Michele Arcangelo sul Monte Gargano.

La morte e il culto

All’età di 48 anni è costretta ad interrompere i pellegrinaggi e il 29 maggio 1207 raggiungerà il suo Sposo in cielo. Ora riposa nella Chiesa di San Martino a Pisa.

Il 2 marzo 1962, Giovanni XXIII la dichiarò ufficialmente patrona delle hostesses di Italia. (Fonte santiebeati.it – Autore: Massimo Salani)

Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,917FansLike
17,749FollowersFollow
9,748FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Santo-Volto

Il ‘Volto Santo’, quel mistero che interroga ogni cuore anche dopo...

Conservato in un Santuario poco distante da Chieti il “Volto Santo” di Manoppello fa discutere gli studiosi della Sindone. Secondo il gesuita Heinric Pfeiffer...