Home Testimonium Il Santo di oggi 28 Gennaio: San Giuseppe Freinademetz, missionario. Preghiera per...

Il Santo di oggi 28 Gennaio: San Giuseppe Freinademetz, missionario. Preghiera per una grazia

Oggi ricordiamo la figura di San Giuseppe Freinademetz

San Giuseppe Freinademetz è stato un presbitero, membro della Società del Verbo Divino; fu missionario in Cina. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

La vita

Giuseppe Freinademetz è nato il 15 aprile 1852 ad Ojes in Val Badia, provincia di Bolzano in Alto Adige, in una famiglia religiosissima. Fu educato nella pratica delle virtù cristiane, specie nella preghiera. Frequentò prima le scuole di Badia, poi ndò a studiare nel collegio Cassianeum a Bressanone.

Entrò nel seminario diocesano dove completò tutti gli studi necessari, venendo ordinato sacerdote il 25 luglio 1875. Dopo un anno divenne cappellano di San Martino in Badia, dove svolse un intenso ministero sacerdotale.

Ma lo spirito missionario, che viveva in lui lo fece decidere di entrare il 28 luglio 1878, nella Congregazione del Verbo Divino, fondata da Sant’Arnoldo Janssen nel 1875, e dopo qualche tempo di preparazione, poté realizzare il suo sogno: partire per la Cina.

LEGGI: Madre Speranza e il miracolo caduto dal Cielo: nessuno riusciva a crederci…

Fu prima ad Hong Kong, poi nello Shan-tung, dove si dedicò per quasi 30 anni, all’attività apostolica e missionaria con completa dedizione. Curò con amore la formazione del clero locale e scrisse per gli studiosi cinesi un trattato di teologia, che in seguito fu più volte ristampato.

Fu perseguitato, come tutti gli altri missionari cristiani, dai famigerati ‘Boxers’, membri di una società segreta cinese, promotori di un movimento xenofobo scoppiato dopo la sconfitta della Cina da parte del Giappone nel 1895. Nello Shan-tung furono molto violenti, appoggiati dall’imperatrice vedova Tzu Hsi e del suo consigliere il principe Tuan, ammazzando centinaia di missionari e cinesi cattolici convertiti.

San Giuseppe Freinademetz: vita e preghiera
San Giuseppe Freinademetz: vita e preghiera

La morte e il culto

Padre Giuseppe Freinademetz, riuscì a salvare la vita, in questa persecuzione, morendo però di tifo a Taickianckwang il 28 gennaio 1908.

È stato beatificato insieme al fondatore della Congregazione dei Missionari Verbiti, Arnoldo Janssen, il 19 ottobre 1975 da papa Paolo VI. Giovanni Paolo II il 5 ottobre 2003 lo ha canonizzato dopo il riconoscimento di una guarigione di una giovane giapponese.

Oggi la sua venerazione è diffusa tra gente dell’Alto Adige, nelle popolazioni che parlano la lingua ladina, in Austria e Germania, in tutto il mondo. La sua festa religiosa è al 28 gennaio, mentre i Missionari Verbiti lo ricordano al 29 gennaio.

LEGGI ANCHE: Medjugorje. Le vostre tribolazioni e sofferenze, se sono vissute in Dio, non sono inutili..

Nel 1995 accanto alla casa natale in val Badia è stata edificata una chiesetta dedicata al santo.

La sua casa natale di Oies oggi è diventata una meta per molti pellegrini ed ospita diverse reliquie, indumenti della sua Cina e alcune sue lettere. Al piano inferiore si trova invece una cappella, nella quale quotidianamente si celebra la Messa. Il 5 agosto 2008 papa Benedetto XVI si è recato da Bressanone a Oies in pellegrinaggio, da dove ha lanciato un messaggio di apertura al Vangelo alla Cina.

A Millan, presso Bressanone, gli è stata dedicata la nuova chiesa parrocchiale. Nel duomo di Bressanone è stata affissa una lapide raffigurante il Santo in abiti cinesi con il Vangelo e la croce in mano. In molte altre chiese dell’Alto Adige sono state poste statue che lo raffigurano. (Antonio Borrelli/it.wikipedia.org)

Preghiera a San Giuseppe Freinademetz

O Dio, Tu hai chiamato San Giuseppe Freinademetz all’apostolato missionario. Con la virtù dello Spirito Santo egli fu nel lontano Oriente un insigne annunciatore e testimone della Buona Novella di Gesù Cristo.

Noi Te ne rendiamo grazie e Ti preghiamo: insegnaci, sull’ esempio del Santo, a riconoscere la volontà di Dio, a seguirla con spirito di sacrificio e a lavorare con amore pronto al servizio per la tua gloria e la salvezza degli uomini nostri fratelli.

O San Giuseppe Freinademetz, implora alla Cina, tua terra missionaria, la libertà religiosa e ai cristiani nei tempi difficili la fedeltà nella fede. Invoca da Dio per la tua patria e per tutti un profondo rinnovamento nella fede, sante famiglie cristiane e numerosi buoni sacerdoti, religiosi e missionari.

(Affido alla tua potente intercessione presso il trono di Dio anche le mie intenzioni personali) Amen.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,987FansLike
20,877FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Giovanni Paolo II e Lourdes

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione di Lourdes O Santa Madre di Dio, che stai davanti al Signore, ricordati di...