Home Testimonium Il Santo di oggi, 26 Gennaio: Santi Timoteo e Tito, vescovi: ecco...

Il Santo di oggi, 26 Gennaio: Santi Timoteo e Tito, vescovi: ecco la preghiera per invocarli

La Chiesa, il 26 Gennaio, ricorda i santi Timoteo e Tito

Oggi è la memoria dei santi Timoteo e Tito, vescovi, che, discepoli di san Paolo Apostolo e suoi collaboratori nel ministero, furono l’uno a capo della Chiesa di Efeso.

San Tito

Di Tito non conosciamo la data di nascita né la sua infanzia; fu uno dei più stretti collaboratori di San Paolo di Tarso, che gli indirizzò una delle sue lettere pastorali. Secondo la tradizione fu vescovo di Creta.

Tito è greco, un pagano convertito (forse da Paolo stesso). “Mio compagno e collaboratore“, come scrive l’Apostolo nella seconda lettera ai Corinzi. Compagno di momenti importanti: come la famosa riunione nota come concilio di Gerusalemme, con lo scontro tra nostalgici delle consuetudini rituali ebraiche e le necessità nuove e diverse dell’evangelizzazione nel mondo pagano.

LEGGI ANCHE: Lourdes. Un monaco ha lasciato la carrozzella e si è inginocchiato a pregare

Tito, poi, è anche mediatore persuasivo, ed entusiasma Paolo risolvendo una grave crisi tra lui e i Corinzi. E lo vediamo efficiente manager, quando dirige e porta a termine la prima grande iniziativa di solidarietà fra le Chiese: la famosa colletta per i poveri di Gerusalemme.

Quando è morto Tito? Non lo sappiamo. Forse nel 69 d.C..

È venerato come santo da tutte le Chiese che ammettono il culto dei santi.

Santi Timoteo e Tito, vescovi
Santi Timoteo e Tito, vescovi (anastpaul.com)

San Timoteo

San Timoteo nasce a Listra (Turchia), nel 17 d.C. circa. Il padre era greco e la madre giudea. Noti sono il nome della madre e della nonna, rispettivamente Eunice e Loide (ebree convertite al cristianesimo insieme a San Paolo). Proprio Paolo, avrebbe costituito Timoteo,  vescovo di Efeso.

La maggior parte delle notizie che lo riguardano si ricavano dagli Atti, dove è nominato sei volte, e dalle lettere dell’apostolo santo in cui è citato diciotto volte.

Timoteo, che San Paolo chiama «suo vero figlio nella fede» è stato convertito durante un viaggio di Paolo.

Resterà poi sempre con Paolo, salvo quando lui lo manda in missione nelle chiese che ha fondato, per correggere errori e mettere pace. Come fa a Tessalonica, con la sua aria di ragazzo fragile. Ma “nessuno disprezzi la tua giovane età“, gli scrive Paolo nella prima delle due lettere personali. E ai cristiani di Corinto lo presenta così: “Vi ho mandato Timoteo, mio figlio diletto e fedele nel Signore: vi richiamerà alla memoria le vie che vi ho insegnato“.

Dopo la prima carcerazione di Paolo a Roma, Timoteo prende la guida dei disorientati cristiani di Efeso. Paolo lo butta tra ogni sorta di problemi, errori, conflitti, aggravati da avventurieri, falsi profeti, pii confusionari. Lo manda a lottare; ma si dà pena anche della sua salute: “Smetti di bere soltanto acqua, ma fa’ uso di un po’ di vino, a causa dello stomaco e delle tue frequenti indisposizioni“.

Paolo scrive la seconda lettera a Timoteo stando di nuovo in carcere, in attesa della morte:Cerca di venire presso di me“… “Portami il mantello che ho lasciato a Troade“.

Dopo il martirio di Paolo, Timoteo continua a guidare la chiesa di Efeso fino alla morte, che la tradizione colloca nell’anno 97. Timoteo è patrono dei malati allo stomaco.

(Fonte santiebeati.it/Domenico Agasso)

Guarda un video sul nostro canale:

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Preghiera ai Santi Timoteo e Tito

O Dio, nostro Padre, che hai formato alla scuola degli Apostoli i santi vescovi Timoteo e Tito, concedi anche a noi per loro intercessione di vivere in questo mondo con giustizia e con amore di figli, per giungere alla gloria del tuo regno.

Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.

(Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre)

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,987FansLike
20,877FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Giovanni Paolo II e Lourdes

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione di Lourdes O Santa Madre di Dio, che stai davanti al Signore, ricordati di...