Home Testimonium Il Santo di oggi 21 Gennaio: Sant'Agnese, patrona delle fidanzate. Vita e...

Il Santo di oggi 21 Gennaio: Sant’Agnese, patrona delle fidanzate. Vita e Preghiera

Oggi la Chiesa ricorda Sant’Agnese (Vergine e Martire)

Santa Agnese, Vergine e Martire, la quale, sotto Sinfrónio, Prefetto della città di Roma, fu gettata nel fuoco, e questo estintosi per le sue orazioni, fu uccisa con la spada. Il suo nome, dal greco, significa pura.

La vita di Santa Agnese

Nasce a Roma da genitori cristiani, appartenenti ad illustre famiglia patrizia, verso la fine del III secolo. Molto giovane consacrò al Signore la sua verginità.

All’età di dodici anni le sue ricchezze e la sua bellezza indussero molti giovani delle più nobili famiglie romane a domandarla in sposa. Agnese però, fedele alla sua decisione rifiutò sempre ogni proposta di matrimonio. Questi suoi rifiuti però fecero capire che era cristiana e giacché infuriava in quei tempi la persecuzione di Diocleziano, fu accusata ed arrestata.

LEGGI ANCHE: Supplica potente a Santa Lucia per avere una grazia oggi

La vergine fu condotta al giudice, che, per impressionarla e indurla a rinunciare alla fede di Gesù Cristo, la fece incatenare e le minacciò i più spietati tormenti ma Agnese non si scompose.

Dalle minacce il giudice passò alle carezze e alle lusinghe, credendo forse che queste potessero fare qualche breccia nell’animo di quella tenera fanciulla. Riuscito inutile anche questo tentativo, l’inumano giudice ordinò che fosse condotta in un luogo di prostituzione.

Agnese, compresa del pericolo, ma sicura della grazia di Dio, con dolce arguzia, rivolta al giudice, gli disse:

«Non è il nostro Cristo sì poco amante dei suoi servi, che sia per dimenticarsi di me e per abbandonarmi in questo cimento. Egli stesso è pronto a soccorrere quelli che amano la pudicizia, né permetterà che io perda il dono della verginale integrità».

Sperimentò infatti quanto Gesù l’amasse, poiché un giovane che osò imprudentemente guardarla, fu colpito da tale sprazzo di luce che cadde a terra accecato. Ma la santa poi lo guarì.

Santa Agnese: vita e preghiera
Santa Agnese: vita e preghiera

Il martirio

Il giudice, avuto notizia del miracolo, la condannò al rogo, ma la tradizione vuole che le fiamme si divisero sotto il suo corpo senza neppur lambirlo ed i suoi capelli crebbero tanto da coprire la sua nudità.

Allora fu condannata a morire per spada. Il carnefice, che non aveva cuore di eseguire la sentenza, usò tutte le lusinghe possibili per rimuoverla dal suo santo proponimento; ma Agnese generosamente rispondeva che non avrebbe mai tradita la fede che aveva giurata al suo Sposo Celeste.

Dopo ciò, si pose per un poco a pregare, e chinò la testa. Il carnefice tremante la uccise. Era circa l’anno 305.

Nell’iconografia è raffigurata spesso con una pecorella o un agnello, simboli del candore e del sacrificio.

Sant’Agnese è la patrona vergini, fidanzate, medici tricologi, soggetti affetti da calvizie, giardinieri, Figlie di Maria, Ordine della Santissima Trinità.

Guarda il video su Sant’Agnese che abbiamo pubblicato sul canale YouTube della Redazione

Per iscriverti gratuitamente al canale You Tube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Preghiera a Santa Agnese

O ammirabile Santa Agnese, quale grande esultanza provasti quando alla tenerissima età di tredici anni, condannata da Aspasio ad essere bruciata viva, vedesti le fiamme dividersi intorno a te, lasciarti illesa ed avventarsi invece contro quelli che desideravano la tua morte!

Per la grande gioia spirituale con cui ricevesti il colpo estremo, esortando tu stessa il carnefice a conficcarti nel petto la spada che doveva compiere il tuo sacrificio, ottieni a tutti noi la grazia di sostenere con edificante serenità tutte le persecuzioni e le croci con cui il Signore volesse provarci e di crescere sempre più nell’amore a Dio per suggellare con la morte dei giusti una vita di mortificazione e sacrificio. Amen.

Al termine recita il Gloria al Padre. 

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,985FansLike
20,877FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Giovanni Paolo II e Lourdes

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione di Lourdes O Santa Madre di Dio, che stai davanti al Signore, ricordati di...