HomeTestimoniumIl Santo di oggi, 13 Agosto: San Ponziano, recita la supplica al...

Il Santo di oggi, 13 Agosto: San Ponziano, recita la supplica al martire per ottenere grazie

San Ponziano, il papa martire: vita e preghiera

San Ponziano è stato il 18º vescovo di Roma e papa della Chiesa cattolica, che lo venera come santo e martire.

La storia

Poco conosciamo dei suoi primi anni di vita; le date di nascita e di morte sono ignote.

Secondo il “Liber Pontificalis” nasce a Roma e suo padre si chiamava Calpurnio.

Fu eletto papa il 21 luglio 230 e regnò fino al 235. Lo scisma di Ippolito (antipapa e poi divenuto santo) continuò anche durante il suo episcopato, ma, verso la fine del suo regno, ci fu una riconciliazione tra la parte scismatica e il vescovo di Roma.

Dopo anni di tranquillità per la comunità cristiana, nel 235, durante il regno di Massimino Trace, iniziò una persecuzione diretta principalmente contro i capi della Chiesa. Una delle sue prime vittime fu Ponziano che fu deportato insieme a Ippolito in Sardegna (ad metalla).

San Ponziano, vita e preghiera
San Ponziano, vita e preghiera

Per rendere possibile l’elezione di un nuovo papa, Ponziano si dimise il 28 settembre 235 e al suo posto fu eletto papa Antero. Poco prima di questo avvenimento o immediatamente dopo, Ippolito, che era stato deportato in Sardegna con Ponziano, si riconciliò con la Chiesa di Roma e lo scisma che aveva causato ebbe termine. Secondo un vecchio documento ormai perduto, usato dall’autore del Liber Pontificalis, il papa morì a causa delle privazioni e del trattamento disumano che dovette subire.

Non sappiamo per quanto tempo Ponziano abbia sopportato le sofferenze e il duro trattamento riservatogli durante l’esilio nelle miniere sarde.

In seguito, i resti di Ponziano e di Ippolito furono fatti portare a Roma da papa Fabiano (236-250).

Il 13 agosto di un anno non noto, fu sepolto nella cripta dei papi della Catacomba di Callisto.

LEGGI ANCHE: L’appello del cardinale Comastri: ‘C’è bisogno che qualcosa cambi…’

Preghiera a San Ponziano

Non guardare, o Dio onnipotente, alla nostra fiacchezza, e poiché ci opprime il peso delle nostre cattive azioni, fa’ che ci protegga la gloriosa intercessione de fratello Ponziano tuo Martire e Pontefice. Per il Signore Nostro Gesù Cristo. Amen.

Oppure:

Glorioso San Ponziano oggi ti eleggo
a mio speciale patrono:
sostieni in me la Speranza,
confermami nella Fede,
rendimi forte nella Virtù.

Aiutami nella lotta spirituale,
ottienimi da Dio tutte le Grazie
che mi sono più necessarie
ed i meriti per conseguire con te
la Gloria Eterna…

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita