Il sacrilegio. Rubata a Rovigo una reliquia con il sangue di Giovanni Paolo II

Hanno rubato la reliquia con il sangue di Papa Wojtyla

GIOVANNIPAOLO.ULTIMOGIORNO

Il fatto a Ceneselli, in provincia di Rovigo, dove è stata sottratta la reliquia con il sangue di Papa Giovanni Paolo II

Il fatto in quel di Ceneselli, in provincia di Rovigo, dove nella notte di domenica 14 aprile, un losco figuro – da solo o con qualche complice – ha sottratto dalla chiesa dell’Annunciazione di Maria Santissima il cimelio col sangue di Karol Józef Wojtyla.

La reliquia si trovata sull’altare, incastonata nella statua in legno raffigurante proprio il pontefice polacco, spirato il 2 aprile del 2005.

Come ricorda Libero, il cimelio era stato portato in quel paesino di 1.600 anime da Monsignor Stefan Wylezek, rettore della missione polacca in Inghilterra e Galles. L’alto prelato era stato ospite di don Stefano Marcomini, sacerdote della parrocchia locale, con il quale aveva organizzato le festività pasquali e natalizie. Il regalo nel dicembre 2014, proprio in occasione della benedizione della statua lignea di Giovanni Paolo II. La comunità locale era molto affezionato a quel ricordo del Santo Padre.

Il quotidiano ha intervistato il sindaco di Ceneselli, che ha così parlato: “Tra la gente c’è incredulità. Cosa se ne fanno? Che ce la ridiano, è anche Pasqua, i ladri rimedino con una buona azione…”.

Il furto, probabilmente, è stato effettuato su commissione. Sono in corso le indagini delle forze dell’ordine.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome