Home News Sancta Sedes Il Papa cambia tutto: due le nuove nomine nella comunicazione in Santa...

Il Papa cambia tutto: due le nuove nomine nella comunicazione in Santa Sede

Pubblicità

Papa Francesco cambia tutto nel mondo della comunicazione nella Santa Sede. Due le nuove nomine, scopriamo insieme chi sono…

Pubblicità

Due nuove nomine per il mondo della comunicazione della Santa Sede. Il Papa ha scelto Andrea Tornielli per la guida editoriale del Dicastero e Andrea Monda per la direzione dell’Osservatore Romano. Tornielli: “I media vaticani hanno il grande compito di dare un’informazione basata sui fatti e che tenga conto di tutti i fattori della realtà“.

Andrea Tornielli è nato a Chioggia (Venezia), il 19 marzo 1964, ha frequentato il Liceo classico e quindi l’Università di Padova dove si è laureato in Storia della Lingua Greca. Dal 1992 al 1996 è stato redattore del mensile 30 Giorni. Dal 1996 al 2011 ha lavorato per il quotidiano Il Giornale. Nell’aprile del 2011 è passato al quotidiano La Stampa, dove ha coordinato il sito web Vatican Insider. Vive tra Roma e Milano, è sposato e ha tre figli.

Luca Collodi, di Radio Vaticana Italia, ha chiesto ad Andrea Tornielli quale è l’importanza dei media cattolici nel mondo dell’informazione:
Pubblicità

R. – Credo, e ho sempre creduto, che abbiano una grande possibilità, perché viviamo in un tempo in cui si commenta molto ma rischiano di sparire i fatti, cioè rischia di sparire una narrazione, un racconto, un’informazione basata sui fatti che tenga conto di tutti i fattori della realtà. Credo che i media vaticani abbiano un grande compito da questo punto di vista, aiutati da una grande ricchezza di professionalità e dalla ricchezza di lingue. E’ dunque una sfida veramente grande, che avverto ovviamente su di me come responsabilità; ma per fortuna c’è una macchina che è rodata e che ha una storia unica al mondo.

C’è spazio, oggi, per un’informazione alternativa?

R. – Sono convinto di sì e se usciamo un po’ dalle battaglie sui social, talvolta un po’ autoreferenziali, sono anche convinto che ci sono persone che desiderano un certo tipo d’informazione, solida, di approfondimento, che aiuti a pensare, che non riduca per forza la realtà, i fattori della realtà, a slogan. E questo credo che sia un compito che i media vaticani hanno in maniera particolare, anche perché legati proprio all’annuncio e alla testimonianza del Successore di Pietro.

Radio, social, internet: quale giusto equilibrio nella comunicazione vaticana?

R. – La riforma che è stata portata avanti in questi anni e che si sta compiendo è quella di far dialogare tutti questi media, di metterli in rete, di poter essere sempre più rete e dunque una piattaforma comune che li valorizzi tutti; valorizzando tutti, tutti i “marchi” che esistono e che hanno una loro storia imprescindibile. Questo è anche un modo per guardare al futuro, perché ormai il modo di fare giornalismo e di fare informazione prevede che il comunicatore sia in grado di usare tutte queste piattaforme e media diversi. Con un’attenzione, però, che non va mai dimenticata: il medium, il mezzo, non è mai il messaggio; c’è bisogno, dietro, di un messaggio forte, di un messaggio che sia ben comunicato, c’è bisogno di uno sguardo che sia uno sguardo – credo – autenticamente ecclesiale sui fatti che accadono. Da questo punto di vista i media vaticani hanno una grande responsabilità.

Tornielli Monda

Andrea Monda

Il prof. Andrea Monda, scrittore e saggista, è nato a Roma il 22 marzo 1966, è sposato e ha un figlio, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma e ha conseguito la laurea in Scienze Religiose presso la Pontificia Università Gregoriana. Ha lavorato per alcuni anni presso l’Ufficio Legale dell’Esattoria del Comune di Roma per conto di un Istituto bancario. Dal 2000 è docente di religione; da circa un decennio tiene seminari su cristianesimo e letteratura presso le Pontificie Università Lateranense e Gregoriana. È iscritto all’Ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti; collabora con la pagina culturale di diverse testate giornalistiche, tra le quali Avvenire; scrive recensioni per La Civiltà Cattolica. Organizza laboratori ed eventi culturali ed è autore di diversi saggi e libri.

Fonte www.vaticannews.va

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,920FansLike
17,749FollowersFollow
9,748FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Padre Pio da Pietralcina

Il miracolo di Grazia, cieca dalla nascita. Padre Pio le disse:...

Grazia, cieca dalla nascita, vede! Grazie Padre Pio La storia di Grazia che inizia a vedere grazie a San Pio da Pietralcina... Grazia era una contadina...