Il messaggio della Madonna per il mondo lasciato alla Salette

Il messaggio “profetico” lasciato dalla Madonna della Salette al giovane veggente Massimino Giraud nel 1846.

Il 19 settembre 1846 noi abbiamo visto una bella Signora. Noi non abbiamo detto che quella signora fosse la Santa Vergine, ma abbiamo sempre detto che era una bella Signora. Io non so se fosse la Santa Vergine o un’altra persona, ma oggi credo che fosse la Santa Vergine.

Ecco ciò che quella Signora mi ha detto.

“Se il mio popolo continua, ciò che sto per dirti arriverà più presto, se cambia un poco, sarà un po’ più tardi.
La Francia ha corrotto l’universo, un giorno sarà punita. La fede si spegnerà in Francia: tre parti della Francia non praticheranno più la religione o quasi. L’altra parte la praticherà ma non bene.
Poi, dopo di ciò, le nazioni si convertiranno e la fede si riaccenderà dovunque. Un grande paese dell’Europa del Nord, ora protestante, si convertirà e con il sostegno di questo paese anche le altre nazioni del mondo si convertiranno.

Recita la preghiera alla Madonna de la Salette

Prima che questo accada si verificheranno grandi turbamenti nella Chiesa e ovunque. Poi, dopo di ciò, il Santo Padre, il papa, sarà perseguitato. Il suo successore sarà un pontefice che nessuno si aspetta.
Poi, dopo di ciò, giungerà una grande pace, ma non durerà a lungo. Un mostro verrà a turbarla.
Tutto quello che vi dico accadrà nel prossimo secolo o al più tardi negli anni duemila”.

La salette

Massimino Giraud
(Ella mi ha detto di dirlo qualche tempo prima).
Mio Santo Padre, la vostra benedizione ad una delle vostre pecore.
Grenoble, 3 luglio 1851

Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome