Il dolore di Stefania, la compagna del carabiniere ucciso: «Avevamo costruito una casa, dovevo sposarlo!

«Avevamo costruito una casa e stavamo progettando il matrimonio.

Però già convivevano e ci volevamo molto bene»: è commossa Stefania Gualano, la compagna del maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro, ucciso ieri a Cagnano Varano.

«Era un bravissimo ragazzo – aggiunge – era veramente in gamba. Sorrideva sempre, anche quando aveva difficoltà». «Bisogna andare sempre avanti, diceva.

C’erano i momenti in cui era giù di morale però lui andava avanti perché diceva che la vita continua.

Bisogna lottare e andare avanti», conclude la donna visibilmente commossa.

Puoi leggere anche: Non ce l’ha fatta! Il carabiniere di 45 anni ferito nella sparatoria vicino a Foggia è morto. Riposa in pace

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome