Home News Res Publica et Societas Il Coronavirus ha ucciso in 5 giorni il dottor Daniele Cagnacci: Napoli...

Il Coronavirus ha ucciso in 5 giorni il dottor Daniele Cagnacci: Napoli in lutto

Addio a Daniele Cagnacci, aveva 64 anni. Riposa in pace!

“Ciao, Daniele sarai già in paradiso, ma rimarrai sempre nei nostri cuori”.

NAPOLI – Si è spento, ieri sera, il medico di famiglia Daniele Cagnacci, 64 anni. Aveva lo studio al corso Umberto, nel centro di Napoli ed era il punto di riferimento per un intero quartiere.

Aveva scoperto di essere stato contagiato pochi giorni fa, probabilmente proprio durante le visite ai pazienti, quelle a cui non si sottraeva mai, a qualsiasi ora del giorno. Poi il rapido peggioramento, fino alla morte, in soli 5 giorni.

Una passione per aiutare gli altri, quella di Cagnacci, che era stata trasmessa anche alla figlia, da poco laureatasi in Medicina.

Daniele Cagnacci
Daniele Cagnacci

All’indomani della sua scomparsa sono in molti quelli che lo ricordano anche sui social, ognuno col proprio ricordo per raccontare la sua professionalità ma soprattutto le sue doti umane e la sua disponibilità verso tutti: “Ciao, Daniele sarai già in paradiso, ma rimarrai sempre nei nostri cuori”. (Fonte fanpage.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,048FansLike
20,431FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Crisi di governo: ecco cosa accadrà oggi

Conte resiste anche al Senato: 156 sì e 140 no, sono...

Dopo aver ottenuto ieri il disco verde alla Camera con con 321 sì, il Presidente del Consiglio incassa la fiducia anche al Senato con...