Home News Pax et Justitia Il califfo Baghdadi è ferito, Is in mano al numero due

Il califfo Baghdadi è ferito, Is in mano al numero due

Il califfo Baghdadi è ferito, Is in mano al numero dueOltre due mesi dopo il suo ferimento in un raid, scrive il Guardian che ha rivelato la notizia alcune settimane fa, “il ‘Califfo deve ancora riprendere il comando del gruppo terroristico, ma tre fonti vicine all’organizzazione affermano che le gravi ferite di Baghdadi potrebbero significare che non tornerà mai più a guidare l’Is”.

Abu Alaa al-Afri, numero due di Baghdadi e ora al comando dell’organizzazione, è un membro dell’Isis da lungo tempo e con un passato da docente di Fisica: “Hanno molta fiducia in lui”, afferma Hisham al-Hashimi, consigliere del governo iracheno sull’Is, “è intelligente, un ottimo leader e amministratore. Se Baghdadi dovesse morire sarà nominato” nuovo Califfo.

Secondo le fonti citate dal Guardian, una donna medico esperta in radiologia e un chirurgo – entrambi appartenenti all’Isis – stanno curando Baghdadi nel suo rifugio segreto. 

Un diplomatico occidentale e un funzionario iracheno hanno confermato al giornale britannico che il 18 marzo in effetti un raid ha preso di mira un convoglio sospetto di tre veicoli nella zona di al’ Baaji, nel distretto iracheno di Ninive vicino al confine con la Siria.

Il diplomatico ha sottolineato che le forze della coalizione non erano comunque certe che a bordo di una delle vetture ci fosse Baghdadi, mentre l’ufficiale iracheno Hisham al-Hashimi ha affermato di aver appreso fin da allora che il “califfo” fosse stato ferito con persone del suo seguito. Due precedenti informazioni sul possibile ferimento di Baghdadi si erano poi rivelate infondate nel novembre e nel dicembre scorsi.

“Solo una ristretta cerchia dell’organizzazione è a conoscenza delle reali ferite di Baghdadi e dove si è rifugiato – scrive il Guardian – e davvero in pochi lo hanno visitato. Ma le notizie sulle sue condizioni si stanno diffondendo anche nelle seconde linee dell’Is”.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Avvenire

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,875FansLike
17,014FollowersFollow
9,595FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

angelus.papafrancesco.29.03.2020

Angelus di Papa Francesco, Domenica 29 marzo 2020 LIVE TV dalle...

Angelus di Papa Francesco, domenica 29 marzo 2020 LIVE TV dalle h.12.00 IL PRIMO ANGELUS DOPO LA PREGHIERA IN SAN PIETRO – Una preghiera silenziosa, in...