Il Bicentenario di Don Bosco ‘evento d’interesse nazionale’

donbosco“Evento di interesse nazionale”: questo il riconoscimento onorifico assegnato al Bicentenario della nascita di don Bosco – che ricorre nel 2015 – dal Comitato storico-scientifico italiano per gli anniversari di interesse nazionale. Lo rende noto l’agenzia salesiana Ans. Grande, naturalmente, la gioia e la soddisfazione della Congregazione fondata proprio dal Santo torinese. In una nota, il rettore maggiore, don Ángel Fernández Artime, spiega che con tale onorificenza “si vuole riconoscere in questa terra che don Bosco è uno dei figli prediletti, e una figura di speciale rilievo”.

“Realmente – continua il rettore maggiore – il nostro amato don Bosco è un dono dello Spirito per tutta la Chiesa e, nella sua dimensione di educatore e padre della gioventù, è patrimonio di tutto il mondo, ‘patrimonio umano’ per tutta l’Umanità”. “Quindi – sottolinea ancora – non intendiamo la celebrazione del bicentenario come un insieme di festeggiamenti, ma come un’opportunità per fare più vivo e attuale il carisma di don Bosco, in particolare per giovani”, fulcro del suo sistema educativo, definito “preventivo”, perché mirato a far sì che i ragazzi, da soli, decidano di non infrangere le regole, grazie all’aiuto paziente e amorevole dei formatori.

Intanto, è iniziato il conto alla rovescia per l’inizio delle celebrazioni del Bicentenario, che sarà incentrato sul tema “La missione di don Bosco con i giovani e per i giovani”. L’apertura ufficiale è prevista per il 16 agosto a Colle Don Bosco, vicino Torino, mentre la prima celebrazione nazionale si terrà il 24 gennaio 2015, nel capoluogo piemontese. In calendario, nell’agosto del prossimo anno, sempre a Torino, anche un Congresso internazionale di Maria Ausiliatrice, particolarmente cara alla Famiglia salesiana.

donbosco.ok

Senza dimenticare, naturalmente, l’Ostensione della Sindone che la diocesi di Torino ha voluto proprio in concomitanza del Bicentenario salesiano. L’Ostensione si terrà da domenica 19 aprile a mercoledì 24 giugno 2015, festa di San Giovanni Battista patrono di Torino e onomastico di don Bosco. E grande è la speranza di vedere anche Papa Francesco rendere omaggio al Sacro Lino.

Infine, i Salesiani saranno presenti anche all’Expo 2015, in programma a Milano dal primo maggio al 31 ottobre, sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. Un evento che non è estraneo all’ambiente salesiano sia per motivi storici – perché don Bosco partecipò all’esposizione generale di scienza e arte tenutasi a Torino nel 1884 – sia per motivi educativi e culturali: il tema dell’Expo, infatti, è particolarmente importante per la formazione dei giovani, fulcro del carisma salesiano.

A cura di Redazione Papaboys: fonte Radio Vaticana

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome