I due miracoli straordinari di un futuro santo: Padre Matteo la Grua

La straordinarietà di Padre Matteo La Grua non si fermava alla sua particolare personalità. Egli, infatti, possedeva un carisma molto particolare donatogli dal Signore: il carisma del comando, ovvero era in grado di “comandare” le malattie, anche le più gravi, per poi farle sparire del tutto.

matteo la grua 1

Bastava una sua parola, un suo sguardo o una sua carezza, perché i ciechi ritrovassero la vista, gli storpi tornassero a camminare, i sordi udissero e le persone in coma si risvegliassero.
Le testimonianze a riguardo sono molte, tutte volte a confermare la grandezza di quello che in breve tempo fu soprannominato “Padre Pio siciliano“.

Ad esempio un pomeriggio, dopo un incontro di preghiere, Padre La Grua mandò tutti i partecipanti a casa, ma era rimasto un uomo seduto. Padre La Grua gli ripeté di andarsene a casa, ma lui rispose che non poteva camminare, che era paralizzato dalla nascita. La Grua allora insistette dicendogli di alzarsi e di andarsene: egli miracolosamente si alzò e se ne andò camminando.

Padre Matteo La Grua




Un giorno, invece, fu chiamato a benedire un uomo che era morto da poche ore. Fece la consueta preghiera di circostanza, benedisse la salma, ma dopo poco l’uomo si risvegliò e disse per tre volte “Gesù mio misericordia”, dopodiché ritornò morto: era ritornato in vita per chiedere perdono dei suoi peccati.




Redazione Papaboys (Fonte www.veniteadme.org)

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome