Ha sparato ed ucciso la fidanzata in strada. Roma è diventata come il Bronx

Omicidio nella notte a Roma. Una ragazza di nazionalità romena è stata uccisa con alcuni colpi di pistola in strada a Santa Palomba, estrema periferia sud della Capitale. A sparare è stato il fidanzato di 36 anni che dopo una breve fuga è stato arrestato da agenti del commissariato di Albano per omicidio volontario.

La vittima è stata freddata dal compagno, anche lui romeno, mentre si prostituiva sulla via Ardeatina.

L’omicidio è avvenuto poco prima della mezzanotte. Dopo una lite, per motivi di gelosia, l’uomo ha sparato verso la giovane donna uccidendola sul colpo.

omicidio.roma

Gli agenti lo hanno rintracciato poco distante seduto su un muro sulla via del mare. Il ragazzo è stato arrestato per omicidio volontario. Le indagini sono seguite dalla squadra mobile di Roma e dagli agenti del commissariato Esposizione, che hanno la pertinenza sul quella zona dell’estrema periferia romana verso i Castelli Romani, da anni frequentata ogni giorno e notte da decine di giovani prostitute dell’est Europa.

L’allarme è scattato intorno alle 23.30 quando un uomo ha contattato il 112 dicendo di aver sparato alla sua ex in zona Pavona, alle porte di Roma.

Giunti sul posto, in via Ardeatina al chilometro 21 la polizia ha trovato il cadavere della ragazza, una romena di 23 anni, e fermato poco distante il connazionale di 36 anni. Sequestrata la pistola. Sulla vicenda indaga la polizia.

zona.omicidio.roma

Secondo una prima ricostruzione, l’uomo ieri sera aveva dato appuntamento alla sua ex in strada.

La giovane è arrivata accompagnata da quattro persone che poi sono andate via.

Sembra che tra i due sia scoppiata una discussione, forse per motivi di gelosia. A quel punto il 36enne avrebbe estratto la pistola, che non era detenuta regolarmente, e le avrebbe sparato cinque colpi.

Fonte: Leggo

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome