Giovanni XXIII torna a casa, ecco le date

Le spoglie di papa Roncalli arriveranno a Bergamo il 24 maggio. Domenica 27 saranno portate a Sotto il Monte, dove resteranno fino al 10 giugno. Ecco come partecipare agli eventi

La Curia di Bergamo ha ufficializzato le date in cui il corpo di san Giovanni XXIII sarà pellegrino nella sua terra. Una ufficializzazione attesa da tempo, sin da quando il vescovo Francesco Beschi aveva annunciato il 27 giugno dello scorso anno l’autorizzazione di papa Francesco a questa traslazione dell’urna contenente le spoglie mortali del Papa Buono nella sua terra natale. E oggi, 16 gennaio, è arrivato il via libera per comunicare le date di questo pellegrinaggio che si preannuncia storico non solo per la diocesi bergamasca.

L’arrivo a Bergamo

Dunque l’urna con il Papa santo arriverà a Bergamo nel primo pomeriggio del 24 maggio, per un soggiorno che complessivamente coprirà tre giorni, che saranno ricchi di eventi simbolici. A iniziare dalle tappe che l’urna con papa Roncalli farà nel giorno del suo arrivo. Il primo momento, infatti, sarà nel carcere di via Gleno, per ricordare la storica visita che Giovanni XXIII fece nel carcere romano di Regina Coeli il 26 dicembre 1958, poche settimane dopo la sua elezione alla Cattedra di Pietro. Le reliquie, successivamente, giungeranno nel Seminario diocesano, che è a lui dedicato, ma che è anche stato fortemente voluto e sostenuto da papa Giovanni XXIII, che ne ha seguito pure la costruzione.

Ultima tappa l’arrivo nella Cattedrale di Bergamo per una Veglia di preghiera. Qui l’urna sosterà fino alla mattina di domenica 27 maggio, esposta alla venerazione dei fedeli. Alla sera del 25 vi sarà una Veglia con i giovani, mentre sabato 26 in Cattedrale vi saranno alcune ordinazioni sacerdotali. Dopo la Messa presieduta dal vescovo di Bergamo Francesco Beschi domenica 27, le reliquie saranno portate all’Ospedale Giovanni XXIII. Infine nel pomeriggio il saluto a Bergamo e la partenza verso Sotto il Monte, con tappe al Santuario della Madonna della Cornabusa in Valle Imagna (a cui era molto devoto Roncalli e che nel 1958 presiedette l’incoronazione della Vergine) e al convento di Baccanello a Calusco.

Dal convento partirà la fiaccolata che accompagnerà le spoglie di san Giovanni XXIII fino a Sotto il Monte, dove Angelo Giuseppe Roncalli nacque il 25 novembre 1881. A questo punto, dal 27 maggio, l’urna verrà collocata nella Cappella Nostra Signora della Pace, dove rimarrà fino a domenica 10 giugno.

Il programma del pellegrinaggio

Ogni giorno verrà caratterizzato da un tema che creerà un percorso spirituale che sarà offerto attraverso dei sussidi (cartacei e on line) per la preghiera e la riflessione personale e per la liturgia comunitaria di tutte le parrocchie della diocesi. A Sotto il Monte momento simbolico di questo percorso sarà ogni giorno la celebrazione eucaristica della sera alle 20.30, che sarà connotata anche dal coinvolgimento di alcuni settori della vita ecclesiale e sociale. Nei giorni a Sotto il Monte le iniziative di particolare rilievo saranno la processione diocesana del Corpus Domini nella sera di giovedì 31, presieduta dal vescovo Beschi e il 3 giugno laMessa di ricordo dell’anniversario della morte di Giovanni XXIII (avvenuta nel 1963 dopo quasi cinque anni di pontificato) presieduta dall’arcivescovo di Milano, Mario Delpini, con tutti i vescovi della Lombardia. Infine il 10 giugno la partenza per il ritorno a Roma, a cui sarà presente anche il cardinale Angelo Comastri, arciprete della Basilica di San Pietro (dove l’urna con papa Roncalli è sepolta sotto l’altare di San Girolamo) e vicario generale del Papa per la Città del Vaticano.

VUOI PARTECIPARE?

Per tutto il tempo dell’esposizione dell’urna con il corpo di san Giovanni XXIII sarà possibile prenotare la propria visita. L’invito che la curia di Bergamo rivolge ai pellegrini è di prenotarsi online presso l’indirizzo www.santuariosangiovannixxiii.it dove si potranno vedere le fasce orarie libere per accedere alla venerazione delle reliquie.

Fonte: Avvenire on line

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome