Gesù aiutò Santa Faustina a lottare contro il demonio. I 25 consigli da seguire

Gesù aiutò Santa Faustina a lottare contro il demonio. I 25 consigli da seguire

A Cracovia, il 2 giugno 1938, il Signore Gesù donò a una giovane sorella della Misericordia un ritiro di tre giorni. Santa Faustina Kowalska ha registrato in dettaglio le istruzioni di Cristo nel suo diario, che è un manuale di misticismo nella preghiera e misericordia divina.

santa faustina

Questo diario custodisce le rivelazioni di Cristo sul tema della lotta spirituale, su come proteggersi dagli attacchi del diavolo.

Queste istruzioni divennero l’arma di Faustina nella lotta contro il nemico malvagio.

Gesù iniziò dicendo: “Figlia mia, voglio istruirti sulla lotta spirituale”. E questi erano i suoi consigli:

1. Non fidarti mai di te stesso, ma arrenditi interamente alla Mia Volontà.

La fiducia è un’arma spirituale. Fa parte dello scudo di fede che San Paolo menziona nella Lettera agli Efesini (6: 10-17): l’armatura del cristiano. L’abbandono alla volontà di Dio è un atto di fiducia; la fede nell’azione dissipa gli spiriti malvagi.

2. Nella desolazione, nell’oscurità e in vari dubbi, rivolgiti a Me e al tuo direttore spirituale; ti risponderà sempre nel mio nome.

In tempi di guerra spirituale, pregate immediatamente Gesù. Invoca il suo Santo Nome, che è molto temuto dal nemico. Porta l’oscurità alla luce dicendo al tuo direttore spirituale o confessore di tutto, e segui le sue istruzioni.

3. Non iniziare a litigare con alcuna tentazione; chiuditi nel mio cuore.

Nel giardino dell’Eden, Eva ha negoziato con il diavolo e ha perso. Dobbiamo ricorrere al rifugio del Sacro Cuore. Correre a Gesù è il modo migliore per voltare le spalle al diavolo.

4. Alla prima occasione, va dal confessore.

Una buona confessione, un buon confessore e un buon penitente sono la ricetta perfetta per vincere la tentazione e l’oppressione demoniaca. Ciò non fallisce!

Santa Faustina: sono 11 i peccati mortali. Io che ho visto l’inferno vi dico state lontani da loro

5. Mantieni bassa l’autostima per evitare che rifletta le tue azioni.

L’amor proprio è naturale, ma deve essere ordinato, senza orgoglio. L’umiltà batte il diavolo, che è l’orgoglio perfetto. Satana ci induce in disordinato amor proprio, che ci conduce al patibolo dell’orgoglio.

6. Con grande pazienza, sopporta te stesso.

La pazienza è una grande arma segreta che ci aiuta a mantenere la pace della nostra anima, anche nelle grandi tempeste della vita. La pazienza con te stesso è parte dell’umiltà e della fiducia. Il diavolo ci tenta all’impazienza, a volgerci contro noi stessi, così che ci arrabbiamo. Guardati con gli occhi di Dio Lui è infinitamente paziente.

7. Non trascurare le mortificazioni interiori.

La Scrittura ci insegna che alcuni demoni possono essere espulsi solo con la preghiera e il digiuno. Le mortificazioni interne sono armi da guerra. Possono essere piccoli sacrifici offerti con grande amore. Il potere del sacrificio per amore allontana il nemico.

8. Giustifica sempre in te il giudizio dei Superiori e del Confessore.

Cristo parlò a Santa Faustina, che visse in un convento. Ma tutti abbiamo persone con autorità su di noi. Il diavolo mira a dividere e conquistare; quindi, l’umile obbedienza all’autentica autorità è un’arma spirituale.

9. Fuggi da quelli che mormorano, come se fossero dalla peste.

La lingua è una nave potente che può causare molti danni. Essere mormoranti o spettegolare non viene mai da Dio. Il diavolo è un bugiardo che genera false accuse e pettegolezzi che possono uccidere la reputazione di una persona. Scarta i mormorii.

I Santi di oggi – 5 ottobre – Santa Maria Faustina Kowalska

10. Lascia che tutti facciano come vogliono; agisci prima che io ti chieda.

La mente della persona è la chiave nella guerra spirituale. Il diavolo è un ficcanaso che cerca di trascinare tutti. Cerca di piacere a Dio e lascia andare le opinioni degli altri.

11. Osservare la Regola nel modo più fedele possibile.

Gesù si riferisce alla regola di un ordine religioso qui. Ma tutti noi abbiamo già fatto qualche tipo di voto o promessa davanti a Dio e alla Chiesa e dobbiamo essere fedeli a questo: promesse battesimali, voti matrimoniali, ecc. Satana ci induce a condurci all’infedeltà, all’anarchia e alla disobbedienza. La fedeltà è un’arma per la vittoria.

12. Se provi dispiacere, pensa prima a cosa potresti fare del bene alla persona che ti fa soffrire.

Essere un canale di misericordia divina è un’arma per fare il bene e sconfiggere il male. Il diavolo lavora usando l’odio, la rabbia, la vendetta, l’imperdonabilità. Molte persone ci hanno già offeso. Cosa restituiremo in cambio? Rispondere con una benedizione distrugge le maledizioni.

13. Evita la dissipazione.

Un’anima loquace sarà più facilmente attaccata dal diavolo. Versa i tuoi sentimenti solo davanti al Signore. I sentimenti sono effimeri. La verità è la tua bussola. L’incontro interiore è un’armatura spirituale.

14. Stai zitto quando ti sgridano.

Siamo stati tutti rimproverati ad un certo punto. Non abbiamo alcun controllo su questo, ma possiamo controllare la nostra risposta. Il bisogno di avere una ragione tutto il tempo può condurci a trappole demoniache. Dio conosce la verità. Lasciala andare. Il silenzio è una protezione. Il diavolo può usare l’auto-giustizia per farci inciampare anche noi.

15. Non condividere l’opinione di tutti, ma del tuo regista: prima di lui essere sincero e semplice come un bambino.

La semplicità della vita può scacciare i demoni. l’onestà è un’arma per sconfiggere Satana, il bugiardo. Quando mentiamo, mettiamo piede sul suo terreno, e cercherà di sedurci ancora di più.

16. Non scoraggiarti per ingratitudine.

A nessuno piace essere sottovalutato. Ma quando incontriamo ingratitudine o insensibilità, lo spirito di scoraggiamento può essere un peso per noi. Resistere a ogni scoraggiamento, perché non viene mai da Dio. È una delle tentazioni più efficaci del diavolo. Sii grato a tutte le cose del giorno e vincerai.

17. Non indagare con curiosità sui modi in cui ti guido.

Il bisogno di conoscere e la curiosità per il futuro sono le tentazioni che hanno portato molte persone nelle buie stanze dell’occulto. Scegli di camminare nella fede. Decidi di avere fiducia in Dio, che ti guida sulla via del paradiso. Resisti sempre allo spirito di curiosità.

18. Quando la rabbia e lo scoramento bussano alla porta del tuo cuore, fuggi da te stesso e nasconditi nel mio cuore.

Gesù dà lo stesso messaggio una seconda volta. Ora si riferisce alla noia. All’inizio del diario, disse a Santa Faustina che il diavolo cerca più facilmente le anime oziose. Stai attento con questo, perché le anime oziose sono facili prede del diavolo.

19. Non abbiate paura della lotta: il coraggio stesso spesso allontana le tentazioni, che non osano attaccarci.

La paura è la seconda tattica più comune del diavolo (il primo è l’orgoglio). Il coraggio intimidisce il diavolo; egli fuggirà davanti al coraggio perseverante che si trova in Gesù, la roccia. Tutta la gente combatte e Dio è il nostro provvedimento.

20. Combatti sempre con la profonda convinzione che sono con te.

Gesù chiede a Santa Faustina di combattere con convinzione. Lei può farlo perché Cristo l’accompagna. Noi, cristiani, siamo chiamati a combattere con convinzione contro tutte le tattiche demoniache. Il diavolo cerca di terrorizzare le anime, ma dobbiamo resistere al suo terrorismo. Invoca lo Spirito Santo per tutto il giorno.

21. Non sei guidato dal sentimento, perché non è sempre in tuo potere, ma tutto il merito risiede nella volontà.

Tutto il merito è nella volontà, perché l’amore è un atto di volontà. Siamo completamente liberi in Cristo. Dobbiamo fare una scelta, una decisione nel bene o nel male. Da che parte viviamo?

22. Almeno le cose sono sottomesse ai superiori.

Qui, Gesù sta istruendo una monaca. Tutti abbiamo il Signore come nostro superiore (rappresentato anche da sacerdoti, confessori, direttori spirituali). La dipendenza da Dio è un’arma di guerra spirituale, perché non possiamo vincere da soli.

23. Non ti deludo con prospettive di pace e consolazione, ma preparati prima a grandi battaglie.

Santa Faustina ha sofferto fisicamente e spiritualmente. Era preparata per grandi battaglie, per grazia di Dio. Cristo ci istruisce chiaramente nella Bibbia per essere preparati a grandi battaglie, per rivestirci dell’armatura di Dio e resistere al diavolo (Ef 6:11).

24. Sappi che sei attualmente sulla scena e che tutta la Terra e l’intero Cielo ti stanno guardando.

Siamo tutti in un ambiente fantastico in cui il cielo e la terra ci guardano. Quale messaggio stiamo dando con il nostro modo di vivere? Quali sfumature irradiamo: la luce? Tenebre? Grey? Il modo in cui viviamo attira più luce o oscurità? Se il diavolo non può condurci nell’oscurità, cercherà di tenerci nella categoria del mediocre, del grigio, che non è gradito a Dio.

25. Combatti come un valoroso guerriero, così che io possa ricompensarti; e non temere, perché non sei solo.

Le parole del Signore a Santa Faustina possono diventare il nostro motto: “Combatti come un guerriero!” Un soldato di Cristo conosce bene la causa per la quale combatte, la nobiltà della sua missione conosce il Re che egli serve; e combatte fino alla fine, con la benedetta certezza della vittoria.

Se una giovane donna polacca, non addestrata, una semplice suora, unita a Cristo, può combattere come un cavaliere, un soldato, ogni cristiano può fare lo stesso.

La fiducia è vittoriosa.

di Francesco Rossi per la Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome