Francesco Gabbani conquista Sanremo e lancia il ‘tormentone’: «Non me l’aspettavo»

Francesco Gabbani vince a sorpresa con la sua ironica “Occidentali’s karma” il 67mo festival di Sanremo. Il cantante e autore toscano vince anche il TimMusic Award per il brano più scaricato dalla app e andrà di diritto all’Eurofestival.
Francesco Gabbani conquista Sanremo: «Non me l'aspettavo»
Seconda contro ogni previsione la favoritissima Fiorella Mannoia, che si deve accontentare del Premio della sala stampa radio-tv-web “Lucio Dalla” e del Premio Sergio Bardotti per il miglior testo della sua toccante “Che sia benedetta”. Terzo posto, sempre a sorpresa, per il cantautore Ermal Meta che vince anche il Premio della Critica “Mia Martini” con la sua fortissima “Vietato morire”. Riconoscimento di consolazione per Al Bano, eliminato venerdì dalla gara, che ritira il Premio Giancarlo Bigazzi per il miglior arrangiamento (votato dai direttori d’orchestra) per “Di rose e di spine”.
“Per me è un onore condividere il palco con Fiorella, ma non me l’aspettavo. Faccio questo mestiere per divertirmi ma spero che le persone si affezionino sempre di più a me” dice dopo la vittoria un emozionato Gabbani. “Il testo propone una provocazione che spero ci faccia riflettere su noi stessi e ci porti a farci un esame di coscienza che parte da me e si estende a tutti noi occidentali – aggiunge – E’ la presa in giro del nostro avvicinarci alle discipline orientali per la nostra salute per poi occidentalizzarle. E poi c’è una citazione de “La scimmia nuda” di Desmond Morris: dietro le nostre pretese di essere intellettuali, si nasconde sempre l’animale”. La Mannoia invece confessa di avere pensato alla vittoria: “In un angolino del cuore tutti speriamo di vincere. Ma i brani che ho portato a Sanremo sono rimasti nella storia della musica, e lo spero anche per questa canzone”. Felice anche Ermal Meta: “Io sono entrato da outsider, adesso spero di essere considerato un insider. Ho portato a Sanremo una storia, un messaggio, un’energia positiva che mi è tornata indietro”.





La classifica1) Francesco Gabbani

2) Fiorella Mannoia

3) Ermal Meta

4) Michele Bravi

5) Paola Turci

6) Sergio Sylvestre

7) Fabrizio Moro

8) Elodie

9) Bianca Atzei

10) Samuel

11) Michele Zarrillo

12) Lodovica Pomello

13) Marco Masini

14) Chiara

15) Alessio Bernabei

16) Clementino

Inno alla pace e Conti cita Papa Francesco
A vincere davvero al finalissima di Sanremo sono I Ladri di Carrozzelle che con simpatia e autoironia hanno aperto la serata. Una felice scelta di Carlo Conti quella di dare ampio spazio al sociale, come anche l’omaggio a carabinieri e polizia, e l’inno alla pace cantato da Paolo Vallesi e Amara dedicato ai nostri militari all’estero mentre scorrono le immagini della Siria. Carlo Conti cita le parole di papa Francesco “Per costruire la pace dobbiamo cominciare dalla nostra vita di tutti i giorni” e intervista il ministro della Difesa Roberta Pinotti che ringrazia il festival per “associare i nostri militari, più di 7000 impegnati in missione in 20 paesi del mondo e altrettanti in Italia, al concetto di pace”. E, infine, un pensiero a Dio “che ti da sempre una mano” arriva dal giovanissimo “pianista per caso” Emanuele Fasano.




Fonte www.avvenire.it

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome