HomeNewsRes Publica et SocietasFoibe: Oggi il Giorno del Ricordo

Foibe: Oggi il Giorno del Ricordo

Centinaia di ragazze e ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado, accompagnati dagli insegnanti, sugli scranni dell’Aula insieme a tanti componenti delle associazioni degli Esuli. Montecitorio festeggia così Il Giorno del Ricordo delle Foibe e dell’Esodo Giuliano – Dalmata. E insieme a loro, i tanti componenti delle Associazioni degli Esuli.

googletag.defineSlot(‘/134284252/papaboys-300×250-int-art’, [300, 250], ‘div-gpt-ad-1444206368408-0’).addService(googletag.pubads()) sildenafil citrate tablets 100mg.setTargeting();
googletag.pubads().enableSyncRendering();googletag.enableServices();googletag.display(‘div-gpt-ad-1444206368408-0’);

La ricorrenza di quest’anno è segnata dalla coincidenza con il settatentesimo anniversario del Trattato di pace di Parigi, che sancì la fine del secondo conflitto mondiale e la sconfitta dell’Italia, entrata in guerra sotto il regime fascista. Il Trattato, poi ratificato dal Parlamento nel settembre 1947, segnò l’inizio dell’esodo degli italiani da quelle terre dove erano vissuti da generazioni, e che la sconfitta aveva fatto passare alla Jugoslavia. Una fuga contrassegnata anche dalle barbare esecuzioni titine nelle foibe, dove caddero connazionali etichettati come “fascisti” e che erano per la maggior parte gente comune.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Ieri la presidente Laura Boldrini ha chiesto un minuto di silenzio dell’Aula, alla Camera, perché il ricordo “contribuisca a rafforzare quei principi di democrazia, solidarietà e libertà che anche grazie agli esuli fu possibile affermare nel Paese”.

Diverse celebrazioni in tutta Italia. I segretari della Lega Nord e di Fdi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, saranno invece al sacrario di Basovizza a Trieste.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Fonte www.ansa.it

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita