Pubblicità
HomeNewsItaliae et EcclesiaI fedeli applaudono il loro prete e urlano: 'fuori i fascisti'

I fedeli applaudono il loro prete e urlano: ‘fuori i fascisti’

Forte sostegno da parte dei fedeli al parroco di Pistoia che aveva portato i migranti in piscina e per questo era stato attaccato da gruppi xenofobi. Applausi e l’incoraggiamento ad andare avanti. Don Massimo ha accolto così i militanti di Forza Nuova: “Ragazzi, mi raccomando, in chiesa comportatevi bene”.

C’era la chiesa piena stamattina alla messa domenicale di don Massimo Biancalani, il prete che ha portato i migranti in piscina. Una folla che ha deciso di stringersi attorno al suo parroco attaccato dai militanti di Forza Nuova, con tanti, tanti applausi e manifestazioni di vicinanza e di condivisione per l’operato del sacerdote da parte di centinaia di fedeli che hanno partecipato alla Liturgia. Il prete ha concelebrato stamani a Pistoia con il vicario del vescovo, Patrizio Fabbri. E appunto un piccolo gruppo di esponenti di Forza nuova, ma alla fine erano una manciata di persone, non più di venti, si è presentato alla Messa per vigilare, come avevano annunciato, “sulla cattolicità” di don Massimo.
Ma sono stati “respinti” dai cori dei sostenitori del prete di Pistoia: “Fuori i fascisti, fuori i fascisti!”. Don Massimo Biancalani – in questo giorni nella bufera per via della sua scelta di portare un gruppo di immigrati per qualche ora in piscina, e per questo attaccato da molti gruppi xenofobi e dal solito leghista Matteo Salvini, che per guadagnare qualche consenso non esita sui social a innescare le battaglie più trucide – ha invece accolto il gruppo di Forza nuova limitandosi a ricordare loro che era gradito un comportamento rispettoso del luogo sacro, senza aspre esternazioni politiche in chiesa.
Il sacerdote ha salutato tutti i parrocchiani all’ingresso, stringendo loro la mano così come ha fatto con la ventina di esponenti di Forza nuova che avevano annunciato la loro presenza per “controllare” l’omelia. Sulle panche si sono seduti anche alcuni dei migranti assistiti dal sacerdote, che hanno voluto essere alla Messa nonostante siano di fede musulmana.

Risultati immagini per don Massimo Biancalani




Il vescovo di Pistoia Tardelli aveva già espresso la sua vicinanza a don Biancalani, condannando fermamente le espressioni razziste e le offese gratuite rivolte contro quanti sono accolti nelle strutture della Chiesa. In proposito aveva espresso una netta presa di posizione in una recente lettera al clero pistoiese: «Non è comprensibile che all’interno delle nostre comunità parrocchiali si coltivino sentimenti xenofobi, razzisti o anche solo di chiusura. Se questo accade, occorre fare tutti un bell’esame di coscienza perché evidentemente non abbiamo capito molto del Vangelo. Bisogna porre anche attenzione perché c’è chi, manipolando la comunicazione, ci fa credere cose che non esistono o sono ben diverse da come vengono presentate. Sul fenomeno migratorio questo accade sovente, fomentando ad arte sentimenti di ostilità. Voglio qui riconoscere e lodare quanto già viene fatto con generosità da alcuni, sacerdoti e laici, in ordine all’accoglienza dei migranti e per stimolare la comunità cristiana all’accoglienza».




Fonte famigliacristiana.it

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,965FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Natuzza Evolo

Natuzza Evolo mi accarezzò e disse: ‘Tuo fratello è salvo, è...

Una delle più particolari storie su Mamma Natuzza Evolo Un racconto sulla mistica di Paravati che merita di essere letto fino alla fine... La testimonianza Pia...