E’ salvo l’alpinista italiano ferito in Pakistan! Francesco sta rientrando finalmente a casa

Confermato l’avvenuto recupero dell’alpinista italiano ferito durante la discesa dal Gasherbrum VII, in Pakistan. Grazie a Dio (ed alle tempestive azioni degli uomini!)

.

«Francesco è sull’elicottero verso Skardu». Con queste parole sulla sua pagina Facebook, Cala Cimenti – compagno di cordata e primo soccorritore di Francesco Cassardo – conferma l’avvenuto recupero dell’alpinista italiano ferito durante la discesa dal Gasherbrum VII, in Pakistan. Ora Cimenti scenderà a piedi dalla montagna.


Le Autorità pachistane hanno messo a disposizione l’elicottero, subito partito da Islamabad alla volta del Gasherbrum VII per recuperare Francesco Cassardo, l’alpinista torinese rimasto ferito durante la discesa dalla montagna. A confermarlo, riferisce Leggo, sulla sua pagina Facebook è Cala Cimenti, l’alpinista compagno di cordata di Cassardo, che si è occupato delle prime operazioni di soccorso ed è sul posto.

L’elicottero che trasportava Francesco Cassardo l’alpinista italiano ferito durante la discesa dal Gasherbrum VII in Pakistan, è arrivato nell’area di Skardu, nel Gilgit Baltista. Lo rende noto un funzionario del Club Alpino del Pakistan. I medici hanno trasferito lo scalatore in ospedale per le cure.

«È finita. Ce l’abbiamo fatta». Queste le prime parole di Carlalberto Cimenti, detto ‘Calà, l’alpinista piemontese soccorso sul Gasherbrum VII, una volta arrivato al campo base. Il suo compagno di cordata, Francesco Cassardo, ferito durante la discesa, è stato trasportato all’ospedale di Skardu, nel Gilgit Baltista.

Da Leggo.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome