Diocesi Treviso, sabato veglia per i giovani

b790VENETO – TREVISO – La preghiera comunitaria, l’adorazione personale e l’andare incontro a tre “periferie esistenziali”. Sono gli ingredienti della veglia per i giovani organizzata dalla diocesi di Treviso, che si terrà sabato 12 in cattedrale, con inizio alle 20.45. “Fa’ ciò che devi!”, è il titolo, che nasconde la necessità che i giovani hanno di scuotersi dagli “imbambolamenti” annoiati e un po’ colpevoli di fronte alla vita e alle sue necessità. In occasione della XXIX Giornata mondiale della gioventù, la veglia diocesana si articolerà nella preghiera insieme, personale, ma anche nell’andare fisicamente incontro a tre “periferie esistenziali” dei nostri giorni e del territorio: la malattia e il lutto, la povertà e la marginalità, il male di vivere e la depressione; per incontrare chi in esse si dedica e si spende con coraggio e dedizione, chi in esse sta facendo “ciò che deve” come uomo o donna in nome di Gesù Cristo. “Il cammino insieme per le strade della città di Treviso verso quattro chiese che ospiteranno la Parola di Dio e le parole dei testimoni – spiega don Andrea Guidone, direttore dell’ufficio diocesano di Pastorale giovanile – ci unirà nella forza di fare strada assieme e insieme vivere dentro la vita scuotendo la polvere delle nostre accomodanti sicurezze e cecità”. Terminata la veglia, fino alle 24 in cattedrale ci sarà la possibilità di fermarsi in adorazione silenziosa di Gesù Eucarestia. Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome