Diocesi Siracusa, corso in lingua dei segni per catechisti, genitori e sacerdoti.

immagine-corso-lisSICILIA – SIRACUSA – La diocesi di Siracusa promuove un’altra iniziativa alle persone sorde: un corso in Lis, il linguaggio dei segni, dedicato a catechisti, genitori, e sacerdoti. Il corso verrà presentato domani, alle 9.30, nella chiesa Madre di Dio (viale Santa Panagia). Oltre 40, informa una nota della diocesi, le persone che si sono già iscritte, fra operatori pastorali, educatori, catechisti, ma anche genitori. Alla presentazione interverranno don Santino Fortunato, parroco della chiesa Madre di Dio; la professoressa Bernadette Lo Bianco, referente regionale per il Fondo italiano abbattimento barriere architettoniche (Fiaba), che ha voluto fortemente l’iniziativa; Andrea Burgio, docente sordo esperto Lis; e Serenella Cantatore, mamma di un bambino sordo. Al termine del corso, la chiesa Madre di Dio sarà in grado di offrire la catechesi anche ai bambini sordi della città che potranno così accostarsi ai sacramenti con maggiore facilità. Si tratta dell‘ennesima iniziativa realizzata dalla diocesi che già da diversi mesi, in collaborazione con l‘Ente sordi di Siracusa, ha istituito una celebrazione eucaristica alla Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime dove è presente un interprete Lis. La messa “accessibile” viene celebrata ogni seconda domenica del mese alle ore 12.

Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome