Diocesi Prato, ieri furto sacrilego nella cappella del vecchio ospedale

safe_imageTOSCANA – PRATO – Furto sacrilego nella chiesa di San Barnaba, la cappella del vecchio ospedale di Prato. Sono stati rubati lo sportellino del tabernacolo che si trova sull’altare e la pisside con alcune ostie consacrate. Il furto è stato scoperto ieri pomeriggio dalle suore del Cottolengo in servizio all’ospedale. Solitamente la porta di San Barnaba è chiusa, mentre ieri mattina la chiesa è rimasta aperta perché sono state effettuate le pulizie dopo i lavori di restauro terminati alcuni giorni fa; terminate le pulizie, probabilmente, qualcuno si è introdotto e ha compiuto il furto. “La chiesa e gli arredi sacri sono di proprietà dell’Asl, la diocesi non ne ha l’inventario – spiega Claudio Cerretelli, vicedirettore dell’Ufficio diocesano per i beni culturali – e così non possiamo dire con precisione se lo sportello sia laminato d’argento o di altro materiale prezioso”, e così pure se l’intenzione del ladro fosse quella di rubare le ostie consacrate oppure la pisside settecentesca e l’antica porticina decorata con l’immagine di Cristo. “Quel che è certo è che è stato commesso un nuovo atto sacrilego all’interno di una chiesa di Prato”, commenta il vicario generale, monsignor Nedo Mannucci, parlando “di gesti inaccettabili perché colpiscono ciò che abbiamo di più sacro: Cristo Gesù Eucaristia”. Fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome