Diocesi Napoli, XXIII Rapporto Immigrazione 2013 Caritas/Migrantes

slide-1-638CAMPANIA – NAPOLI – Sarà presentato oggi a Napoli, presso la sala Giovanni Paolo II del seminario arcivescovile “A. Ascalesi”, il XXIII Rapporto Immigrazione 2013 Caritas/Migrantes. Dopo i saluti e l’introduzione di monsignor Antonio Di Donna, vescovo delegato della Conferenza episcopale campana (Cec) per la Caritas, e di don Vincenzo Cozzolino, direttore della Caritas diocesana di Napoli, sono previste le relazioni di Giancamillo Trani, caporedattore Campania “Dossier statistico immigrazione” Caritas/Migrantes, di don Vincenzo Federico, responsabile regionale Caritas Campania, di don Alfonso Calvano, incaricato regionale Migrantes. Le conclusioni sono affidate a monsignor Antonio De Luca, vescovo delegato Cec per Migrantes. “La Campania – si legge nel Rapporto – si conferma la Regione del Meridione d’Italia con la più alta concentrazione di cittadini migranti pari a 170.938. La metà circa degli stranieri ha scelto di stabilirsi nella provincia di Napoli, seguita da Salerno (22,5%) e Caserta (19,4%). La collettività ucraina è la più numerosa seguita da quella rumena e dalla marocchina”. In Campania frequentano le scuole 21.095 minori di cittadinanza non italiana di cui il 34,1% nella scuola primaria. Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome