Questo è il tempo in cui dare il meglio di noi

cetoloniTOSCANA – GROSSETO – “Tutti dobbiamo imparare ad avere un atteggiamento più benevolo e affettuoso verso questo tempo, che – seppur complesso e a tratti drammatico – è il tempo in cui ci viene data la possibilità di fare il bene e dare il meglio di noi”.

A un anno dall’ingresso in diocesi, il vescovo di Grosseto, monsignor Rodolfo Cetoloni, scrive una lettera esprimendo “gratitudine a questa terra che un anno fa mi ha accolto con gioia ed entusiasmo”. “Vorrei sintetizzare questo primo anno in mezzo a voi – annota il vescovo – con un’espressione: incontri, con tutto ciò che questa parola ha in sé di arricchimento, conoscenza, ascolto, del farmi carico e sentirmi provocato e chiamato. Incontri di vario genere: pubblici, personali, a volte stimolanti, altre volte capaci di mettermi davanti alle mie povertà, altre ancora capaci di meravigliare e di incoraggiare”. “Insieme alla parola, o meglio alla dimensione dell’incontro, aggiungerei – prosegue – un’altra espressione per raccontare questo primo anno: responsabilità, come chiamata. Avevo percepito, nel mandato a venire a Grosseto, tutto questo; poi è diventato più puntuale, specifico di tante cose, in tanti spazi, vivendo qui con voi questa chiamata”.

“Il mio più profondo desiderio – puntualizza Cetoloni – è che, adesso, da questo incontro scaturisca la volontà comune di lasciarci ‘toccare’ dalla vita, dagli avvenimenti – lieti e dolorosi – di questo territorio, dalla realtà che spesso è connotata di sofferenza e fatiche, a cui devono sempre e comunque far da contrappunto la gioia e la gratitudine per la vita che ci è data e che si rinnova anche attraverso di noi”. Ecco quindi un impegno concreto, la “Raccolta di San Lorenzo”, che il presule propone “non solo per compiere un gesto di solidarietà verso chi è nel bisogno, ma anche per prendere sempre più coscienza che occuparsi dei poveri è una cosa preziosa, dà valore, calibro, intensità alla nostra esistenza”. Si può aderire alla raccolta “lasciando un’offerta in denaro nei negozi che aderiscono all’iniziativa, oppure donando prodotti alimentari non deperibili, che potranno essere portati all’ingresso del palazzo vescovile, in corso Carducci 11, sabato 9 agosto dalle 10 a mezzanotte e domenica 10 agosto dalle 9 alle 12. Tutto – conclude – sarà messo a disposizione della Caritas diocesana”. Fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome