I dieci comandamenti di Benigni : Politici e Imprenditori li violano tutti

I dieci comandamenti di Benigni : Politici e Imprenditori li violano tuttiIl comico toscano su Rai 1 spiega le tavole di Mosé ma prima di iniziare, come sempre fa nei suoi spettacoli, non rinuncia a un monologo sull’attualità.
“Politici, consiglieri, imprenditori  hanno fatto in modo di violare tutti e 10 i comandamenti, forse perché sapevano che stavo arrivando. Stanno arrestando tutti”. Con l’affondo su Mafia Capitale inizia lo show di Roberto Benigni su Rai1 sui dieci comandamenti. “Abbiamo i permessi per iniziare, della Rai, della questura e della Banda della Magliana”.”Sono felice di essere a Roma, di vedervi tutti a piede libero”, scherza il premio Oscar davanti al pubblico divertito che gremisce il Palastudio di Cinecittà. “Con l’aria che tira, siete gli unici in tutta la città, abbiamo fatto fatica a trovare tutte persone incensurate”.”Comunque – insiste – Roma rimane la più bella città del mondo, sotto Natale poi, con gli addobbi,le decorazioni, ce ne sono tantissime, specialmente quelle bianche e blu lampeggianti che hanno messo sopra le macchine per farle vedere meglio, con quei suoni tipo cornamuse. In Campidoglio è pieno”.Poi, ancora sull’inchiesta: “I politici si sono giustificati dicendo: ho sbagliato a scegliere collaboratori che sembravano insospettabili, persone perbene… Eppure i soprannomi erano il ‘carognone’, il ‘porco’, il ‘cecato’, il ‘ruvido”.Dalla cronaca alla politica, prende in giro il presidente del Consiglio. “Renzi è andato in Vaticano a cercare spunti per la riforma elettorale. Alle elezioni chi vince governa a vita senza opposizione: ecco, invece dell’Italicum, vorrebbe il Vaticanum”.

Prima di cominciare ad approfondire i dieci comandamenti c’è il tempo per un’ultima battuta e per mettere le mani avanti: “Dio c’è, dobbiamo partire da questo assunto. Non scherziamo: andate a vedere Batman al cinema e ci credete e mi fate storie su Dio: non scherziamo!”. Poi aggiunge: “Due sono le cose: o mi arrestano per vilipendio della religione, o mi fanno cardinale”. E invita tutti a dieci secondi di silenzio, “perché Dio sta nei frammenti di silenzio”.

Fonte. Rai News

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome