Crisi umanitaria nello Yemen. Sono colpite oltre venti milioni di persone.

Situazione difficile nello Yemen. C’è una vera crisi umanitaria dove sono colpite oltre venti milioni di persone. PREGHIAMO

Yemen
Da Avvenire.it

Mentre la diplomazia internazionale lavora a un accordo di pace sempre più ampio, il conflitto yemenita continua a mietere vittime soprattutto tra la popolazione civile. Questo mentre oltre 24 milioni di persone hanno bisogno di aiuto umanitario a causa delle conseguenze dei combattimenti. Sono le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), che evidenzia la drammaticità della situazione in un paese da quattro anni teatro di una terribile guerra tra le forze governative, sostenute dalla coalizione internazionale a guida saudita, e i ribelli huthi.

«Lo Yemen sta affrontando la peggiore crisi umanitaria nel mondo e la situazione sta peggiorando di anno in anno» ha commentato l’Oms su Twitter. Secondo l’organizzazione con sede a Ginevra, attualmente 24,4 milioni di persone, ovvero l’ottanta per cento della popolazione yemenita, necessitano di assistenza umanitaria per sopravvivere.

Yemen
Da Contropiano

Intanto, ieri un portavoce delle Nazioni Unite ha riferito che il capo degli osservatori per il cessate il fuoco nel porto yemenita di Hodeidah e la sua squadra sono sani e salvi, dopo che si erano diffuse notizie secondo le quali lui e la sua squadra erano stati fatti oggetto di colpi d’arma da fuoco ed erano rimasti bloccati.

Una fonte vicina alla coalizione internazionale che sostiene il governo yemenita riconosciuto a livello internazionale ha accusato i ribelli huthi di aver aperto il fuoco sul convoglio degli osservatori. I ribelli, tuttavia, hanno smentito dicendosi estranei alla vicenda.

Sempre ieri, ventitré miliziani huthi sono morti in seguito a raid aerei a Taiz e a scontri con l’esercito yemenita. Lo riporta l’emittente «Al Arabiya». Secondo quanto dichiarato dal colonnello yemenita Hameed Al Khaleedi, gli scontri a fuoco sono in corso anche oggi nell’area di Maqbanah.

Fonte L’Osservatore Romano, 18-19 gennaio 2019.

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni, con il cuore, senza interessi economici o politici, semplicemente perché il cuore ci chiama a farlo. E ci mettiamo passione, costanza, ed anche quel pizzico di professionalità che deve contraddistinguere i cristiani. Ecco perché siamo “missionari di parabole antiche e sempre nuove: chiamati ad esserci, ed a stare anche vicini ad ognuno di voi”.

Un numero sempre maggiore di persone legge Papaboys.org senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Soprattutto quando si parla di cristianesimo.

Purtroppo il tipo di informazione che cerchiamo di offrire richiede molto tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire tutti i giorni i costi quotidiani di Papaboys.org ed abbiamo deciso di chiedere proprio a te che leggi di essere per noi, proprio Provvidenza.

Puoi aiutarci a continuare questa missione sempre meglio e con maggiore spessore ed incisività? L’unica cosa che non possiamo garantirti è aumentare il cuore che ci mettiamo per fare questo lavoro, perché fino ad oggi ce lo abbiamo messo davvero tutto! Ma con un po’ di sostegno in più, possiamo essere davvero più incisivi, per te, e per tutti coloro che ci seguono (quasi 2.000.000 di lettori ogni mese!)

Inviaci il tuo contributo, quello che vuoi, e che puoi. E che Dio ti benedica!

Grazie
Daniele Venturi
Direttore Papaboys.org

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €10.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome